I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Cookie Policy   -   OK

Notizie della provincia di Ragusa e di Sicilia: Ragusa, Vittoria, Modica, Comiso, Scicli, Pozzallo, Ispica

Ragusanews.com, notizie della provincia di Ragusa e di Sicilia: Ragusa, Vittoria, Modica, Comiso, Scicli, Pozzallo, Ispica

Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato 09/12/2016 19:54 - Online: 231 - Visite: 41394339

 

23/11/2016 15:09

Notizia letta: 850 volte

Gli Archibugi String Trio al Convivio Jazz Factory

26 novembre

Gli Archibugi String Trio al Convivio Jazz Factory
 
 

Gli Archibugi String Trio approdano al Convivio Jazz Factory di Modica sabato 26 novembre, alle ore 22, con una proposta originale: suonare i Led Zeppelin con gli archi. Alessandro Librio al violino, Giuseppe Guarrella al violoncello e Lelio Giannetto al contrabbasso sono i membri di un “gruppo di rottura” che spazia dal repertorio decisamente non “allineato”, eppure formato da un organico (a)tipico della tradizione strumentale da camera: il trio d’archi per l'appunto. Dotato di un impatto sonoro esplosivo, è composto di musicisti provenienti da esperienze musicali diverse, gli Archibugi String Trio mettono insieme elementi provenienti dal rock e dalla musica classica, dal jazz contemporaneo e dalla musica klezmer, senza naturalmente tralasciare i linguaggi e i colori dell’improvvisazione.

Un progetto che riesce divinamente a sintetizzare alcune pietre miliari della storia delle avanguardie della musica rock. Ecco che nel loro repertorio, si contano trascrizioni originali dello storico gruppo dei Led Zeppelin che ha plasmato per lunghi anni il progressive rock. Brani quali “Kashmir”, “FourSticks”, “Whole lotta love”, “Moby Dick” e la possente “Stairway to heaven” hanno fatto letteralmente la storia del rock. Ci appartengono. Ma gli Archibugi non tralasceranno anche le loro personali trascrizioni dei più famosi brani di Frank Zappa, Fred Frith, Iva Bittova e John Zorn.

Redazione

Commenta la news

Per poter commentare i post devi essere registrato al sito di Ragusanews.com
Se sei già nostro utente esegui il Login nel form sottostante oppure registrati ora se non sei ancora registrato.
Se non ricordi più le tue credenziali di accesso clicca su recupera password.

La redazione di Ragusanews.com non è responsabile di quanto espresso nei commenti. Il lettore che decide di commentare una notizia si assume la totale responsabilità di quanto scritto. In caso di controversie Ragusanews.com comunicherà all'autorità giudiziaria che ne facesse richiesta, tutti i parametri di rete degli autori dei commenti.

+