Giudiziaria Ragusa 23/11/2016 22:51 Notizia letta: 3046 volte

La salma di Pamela a Ragusa grazie a un benefattore

Ha donato 6 mila dollari
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/23-11-2016/la-salma-di-pamela-a-ragusa-grazie-a-un-benefattore-420.jpg

Ragusa - Seimila dollari. Sono quelli donati da un benefattore ragusano che vive in America per consentire il rimpatrio della salma di Pamela Canzonieri in Italia. Pamela ha aperto la porta di casa al suo assassino, ha lottato per difendersi da un'aggressione improvvisa, è stata colpita alla testa e poi strangolata a mani nude. 

La polizia brasiliana ha dei sospetti. Nell'appartamento di Bahia non ci sono segni di effrazione: Pamela ha aperto la porta a una persona che conosceva. Sono diversi i testimoni ascoltati, tra cui la donna che qualche tempo fa aveva presentato una denuncia contro Pamela dopo un'accesa lite per motivi ancora non chiari, e ad alcune di loro è stato fatto il prelievo del Dna per accertare l'eventuale presenza nella casa che la 39enne ragusana affittava durante i mesi in cui lavorava a Morro di San Paolo.

La Procura di Ragusa ha aperto un'indagine parallela che potrebbe portare a una seconda autopsia in Italia. 

La famiglia di Pamela aggiunge al dolore l'amarezza per la poca solidarieta' manifestata dagli esponenti delle istituzioni. "Sappiate - dice la sorella Valeria, gia' autrice di una lettera al premier Renzi - che la famiglia autorizza la fiaccolata organizzata per domani sera ma non la presenza del 'caro signor sindaco'. Dichiarata dunque la polemica anche con il primo cittadino di Ragusa Federico Piccitto, dal quale la famiglia non avrebbe ricevuto alcun segno di vicinanza".

Redazione
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1492239221-3-ecodep.gif