I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Cookie Policy   -   OK

Notizie della provincia di Ragusa e di Sicilia: Ragusa, Vittoria, Modica, Comiso, Scicli, Pozzallo, Ispica

Ragusanews.com, notizie della provincia di Ragusa e di Sicilia: Ragusa, Vittoria, Modica, Comiso, Scicli, Pozzallo, Ispica

Venerdì 09 Dicembre 2016 - Aggiornato 09/12/2016 00:07 - Online: 459 - Visite: 41346388

 

28/11/2016 13:43

Notizia letta: 1416 volte

La lingua è fascista? Appuntamento con la filosofia

Il 2 dicembre

La lingua è fascista? Appuntamento con la filosofia
 
 

Modica - Il secondo incontro del nuovo ciclo di "Percorsi - Conversazioni di filosofia con gli autori", che si terrà il 2 dicembre alle 18 presso l'Ente Liceo Convitto, vedrà la presenza dei professori Fadda e Vasta, che relazioneranno sul tema: “La lingua è fascista? Chi decide cosa diciamo?".
 

Emanuele Fadda, dopo la laurea a Roma "La Sapienza" e il dottorato in "Filosofia del linguaggio" a Palermo, ha conseguito borse di ricerca e incarichi di docenza nelle Università di Palermo, della Calabria e di Catania. Insegna Filosofia del linguaggio. Si occupa principalmente di semiotica generale e delle lingue verbali, delle relazioni tra semiotica e scienze umane e sociali e del pragmatismo filosofico classico americano.

Salvatore Vasta, laureato in Filosofia nell’Università di Catania con una tesi sul pensiero di Jaspers, nel 2006 ha conseguito il Dottorato di ricerca nell’Università di Catania difendendo una tesi dal titolo “Conoscenza ed Evoluzione. La formazione dell’uomo in Konrad Lorenz”. Il personale campo di ricerca interessa gli ambiti della Filosofia della Scienza, dell’Epistemologia e della Storia della filosofia, con particolare riferimento alle problematiche dell’evoluzionismo e dei fondamenti epistemologici della teoria della conoscenza.

Redazione

Commenta la news

Per poter commentare i post devi essere registrato al sito di Ragusanews.com
Se sei già nostro utente esegui il Login nel form sottostante oppure registrati ora se non sei ancora registrato.
Se non ricordi più le tue credenziali di accesso clicca su recupera password.

La redazione di Ragusanews.com non è responsabile di quanto espresso nei commenti. Il lettore che decide di commentare una notizia si assume la totale responsabilità di quanto scritto. In caso di controversie Ragusanews.com comunicherà all'autorità giudiziaria che ne facesse richiesta, tutti i parametri di rete degli autori dei commenti.

+