I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Cookie Policy   -   OK

Notizie della provincia di Ragusa e di Sicilia: Ragusa, Vittoria, Modica, Comiso, Scicli, Pozzallo, Ispica

Ragusanews.com, notizie della provincia di Ragusa e di Sicilia: Ragusa, Vittoria, Modica, Comiso, Scicli, Pozzallo, Ispica

Venerdì 09 Dicembre 2016 - Aggiornato 09/12/2016 10:23 - Online: 561 - Visite: 41357624

 

02/12/2016 09:23

Notizia letta: 83 volte

Terrorismo: allarme Europol per pericolo autobombe nell'Ue

Terrorismo: allarme Europol per pericolo autobombe nell'Ue
 
 
L'Aja, 2 dic. L'Isis e le altre reti terroristiche stanno mutando le strategie per colpire obiettivi poco vigilati in Europa, anche con l'uso di autobombe: e' l'allarme lanciato da Europol, in un rapporto diffuso dall'Aja in cui si avverte inoltre che la Libia potrebbe diventare 'un nuovo trampolino per l'Isis, dopo la Siria, per lanciare attacchi nell'Ue e nel Nordafrica'. Nel rapporto si ricorda che finora gli attacchi jihadisti nei Paesi Ue non hanno mai implicato l'uso di 'esplosivi rudimentali, commerciali o militari all'interno di autovetture' come in Iraq o Siria. 'Ma dal momento che il modus operandi usato nei Paesi mediorientali tende a essere copiato dai terroristi che operano in Europa', avverte l'Ufficio europeo di polizia, 'e' concepibile che i gruppi jihadisti a un certo punto useranno questi mezzi' per colpire cosiddetti 'soft targets', obiettivi vulnerabili e facilmente attaccabili. Europol ha ricordato che sia gli attentatori di Parigi nel novembre 2015 che gli autori degli attacchi di marzo a Bruxelles avevano pensato di usare autobombe prima di ricorrere ad altri mezzi per le stragi. Nel rapporto di 14 pagine si avverte inoltre che la Libia puo' diventare la nuova base operativa per i miliziani dell'Isis in fuga dalla Siria e dall'Iraq. 'Gli esperti si aspettano che l'Isis iniziera' a pianificare e a ordinare attacchi dalla Libia se terminera' la fase attuale, in cui sono prevalentemente concentrati sulla conquista del territorio e sulla difesa dai nemici locali'. Nel 2015, riferisce il rapporto, in Europa sono stati arrestati 667 sospetti per attivita' jihadiste. .

Commenta la news

Per poter commentare i post devi essere registrato al sito di Ragusanews.com
Se sei già nostro utente esegui il Login nel form sottostante oppure registrati ora se non sei ancora registrato.
Se non ricordi più le tue credenziali di accesso clicca su recupera password.

La redazione di Ragusanews.com non è responsabile di quanto espresso nei commenti. Il lettore che decide di commentare una notizia si assume la totale responsabilità di quanto scritto. In caso di controversie Ragusanews.com comunicherà all'autorità giudiziaria che ne facesse richiesta, tutti i parametri di rete degli autori dei commenti.

+