Appuntamenti Vittoria 09/12/2016 19:35 Notizia letta: 120 volte

Vittoria peace film festival, quarta edizione

Dal 12 al 15 dicembre
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/09-12-2016/vittoria-peace-film-festival-quarta-edizione-420.jpg

Vittoria - Presentata stamani nella Sala degli Specchi di Palazzo Iacono la quarta edizione del ‘Vittoria Peace Film Fest, in programma alla Mutisala Golden di Vittoria dal 12 al 15 dicembre. Ad illustrare temi e programma l’assessore alla Cultura Daniele Scrofani e l’assessore ai Servizi Gianluca Occhipinti nonché i due direttori artistici Giuseppe e Luca Gambina.

Un Festival che ha l'occhio puntato sulle vite degli invisibili, sui tanti, troppi, sans papier del mondo. E poi un altro sguardo ancora, questa volta rivolto sulla precaria esistenza dell'ambiente, talmente maltrattato, vituperato, distrutto da non potere più essere la terra dell’umanità futura. Sono le declinazioni in "nero" del Vittoria Peace Film Fest che, con i suoi quattro giorni di maratona cinematografica, dal 12 al 15 dicembre 2016 alla Multisala Golden di Vittoria, utilizzando i linguaggi dell'arte, torna a candidarsi come agorà di temi sociali, politici e ambientali. E che per la prima volta sceglie di utilizzare anche la musica. Declinazione in "bianco" del festival per la potenza della sua universalità. E sceglie di portare al festival della pace il jazz di Francesco Cafiso dedicando allo straordinario sassofonista una sezione speciale con la proiezione di cortometraggio a lui dedicato dalla Rai e con una sua lectio magistralis rivolta agli studenti della città.

"Il festival approda alla quarta edizione mostrando una piena maturità" - spiega Giuseppe Gambina sottolineando i credit ottenuti – perché il Vittoria Peace Film Fest ha riottenuto il credito dello Sprar, per la prima volta quello dell' assessorato al Turismo e Spettacolo della Regione, oltre ad essere stata inserito nel coordinamento dei festival siciliani".
E sono anche i numeri a confermalo rispetto ai film in concorso: 10 documentari, 10 lungometraggi, 16 cortometraggi a cui si aggiungono quattro straordinarie opere di grandi registi: ‘Nessuno mi troverà’ di Egidio Eronico, ‘Missione’ di Pasquale Scimeca, ‘La Felicità Umana’ di Maurizio Zaccaro, ‘Il papa in versi’ di Davide Riondino. Registi raffinati, impegnati, colti. Nomi prestigiosi a cui si uniscono quelli dei vittoriesi Andrea Traina con il cortometraggio ‘Le mani dell'amore’ ispirato all'opera di Dacia Maraini e Antonio Riva con il documentario ‘Nella casa la giusta strada’: occhi impegnati sul sociale del territorio.

"Un anteprima natalizia all'insegna della cultura e di un cinema impegnato su temi sociali, politici e ambientali di scottante attualità - sottolinea l'assessore alla Cultura Daniele Scrofani – ed un festival che diventa occasione di crescita per la città, invitata a riflettere su questioni che scaldano il cuore e che nello stesso tempo ci spingono ad una presa di posizione e ad una chiamata di responsabilità personale. E la frase di Talmud: “Chi salva una vita, salva il mondo interno”, credo, possa legittimamente diventare il leitmotiv della rassegna".

"Tanti i percorsi tematici – aggiungono i direttori artistici Giuseppe e Luca Gambina - su cui abbiamo tessuto i quattro giorni della rassegna, da quello centrato sui migranti, rifugiati politici e richiedenti asilo a quello filosofico nel corso del quale ci chiederemo cosa sia la felicità, a quello ecologico che riporta alla memoria anche il caso di Ettore Maiorana, sino a quello che tocca i diritti negati della donna e l'importanza della cultura e dell'istruzione".

Scuole protagoniste al festival. "Confidiamo - precisa l'assessore Occhipinti- sempre nelle giovani generazioni nella speranza che saranno essere costruttori di pace anche partendo da visioni opposte in una dialettica costruttiva e finalizzata a progressi sostenibili in tutti i sensi". Un festival della pace che si nutre di robuste collaborazioni. Partner del festival insieme alle Istituzioni, in primis il comune di Vittoria, anche la Chiesa, la Scuola, i Club service, le Associazioni culturali della città, l'Assostampa. "Promosso - aggiungono i due direttori artistici- in collaborazione con il segretario provinciale del sindacato, Gianni Molè, il corso di formazione dei giornalisti che sarà tenuto dal regista e docente universitario Vito Zagarrio, dai registi David Riondino e da Maurizio Zaccaro e dal critico Andrea Di Falco, direttore artistico del VideoLab, che, tra l'altro cura il concorso dei corti, parallelo al festival". E valore aggiunto ad un festival che ha fatto propria la difesa della dignità umana e della denuncia i diritti negati dell' umanità, è la rinnovata sinergia avviata con lo Sprar.

Il corposo programma del Festival si aprirà il 12 dicembre alle ore 17 alla presenza del sindaco di Vittoria, Giovanni Moscato e dell' assessore alla cultura Daniele Scrofani. Poi partirà la maratona cinematografica con doppie proiezioni. Un festival dalla natura laboratoriale con l'idea che una comunità possa crescere con il cinema e con l'arte.
 

Redazione
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1512997998-3-pirosa.gif