Cronaca Pozzallo

Sbarco dell'Immacolata: arrestatati 5 scafisti, due minorenni

Le indagini della polizia

Pozzallo - Sono stati arrestati 5 scafisti, di cui due minori, uno reo confesso, in seguito allo sbarco dell'Immacolata che ha provocato anche la morte di due migranti.

Sono state effettuate le opportune verifiche sulle cause della morte dei due migranti giunti cadavere e, grazie al lavoro del medico legale e della Polizia Scientifica, si è accertato che uno dei migranti era morto da diversi giorni (quello rivenuto in acqua) e l’altro era morto probabilmente per asfissia da schiacciamento durante la traversata.

Al termine delle indagini è stato possibile acquisire gravi indizi di colpevolezza a carico di 5 migranti che si sono arruolati tra le fila dei libici per poter viaggiare gratuitamente o per poche centinaia di dollari.
Tra di loro anche 2 minorenni, elemento che nel 2016 è ricorso più volte a differenza degli altri anni.

I testimoni hanno ampiamente descritto la condotta di questi uomini, specificando che è stata una loro volontà quella di offrirsi ai libici per condurre i gommoni, traendo un profitto, ovvero quello di non pagare il viaggio a dispetto di tutti gli altri che fanno sacrifici enormi per poter racimolare quei 700 dollari utili per raggiungere l’Europa.

Le salme dei due migranti dopo l’ispezione cadaverica sono state ricoverate presso la camera mortuaria del cimitero di Pozzallo in attesa di eventuali altri accertamenti medico legali.

Gli arrestati sono stati condotti in carcere a Ragusa a disposizione dell’A.G. iblea per quanto riguarda i maggiorenni ed a Catania presso il Centro di permanenza temporanea, a disposizione della Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni per quanto riguarda i due diciassettenni.

 

http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1512997998-3-pirosa.gif