Appuntamenti Ragusa 14/12/2016 12:21 Notizia letta: 11 volte

Alfio Antico apre la rassegna Cafèine mon amour

18 dicembre
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/14-12-2016/alfio-antico-apre-la-rassegna-cafeine-mon-amour-420.jpg

Ragusa - Una leggenda vivente apre la terza edizione della rassegna “Caféine mon amour - l’ora della ri-creazione al gusto musicale del caffè” al caffè letterario “Le Fate” di Ragusa. Domenica prossima 18 dicembre, alle ore 19.00, sarà uno straordinario Alfio Antico ad inaugurare questo nuovo ciclo di appuntamenti dedicati alla musica popolare e alla canzone d’autore, con la direzione artistica del cantautore Carlo Muratori.

Con “Semu suli semu tutti “ (Solo noi tutti noi) Alfio Antico regalerà al pubblico de “Le Fate” un concerto per voce e tamburi che racconterà la sua storia. Perché non esiste l’artista senza l’uomo. E perché non esiste l’uomo senza il suo tamburo. Duecento, in verità, i tamburi che Alfio Antico possiede, tutti rigorosamente costruiti e intarsiati a mano da lui stesso che dà vita ad ogni strumento come fosse espressione della sua stessa esistenza. Senza eccessi, senza virtuosismi, senza artificiosità. Solo lui e la sua personalità, per un concerto che riporterà gli spettatori alle sonorità naturali, lontane dai rumori caotici del mondo contemporaneo.

Sarà lo spettacolo di una “solitudine” che riempie, che sopravvive e che accoglie: da solo sul palco, solo con la sua voce e i suoi tamburi, sempre impegnato nella sua “transumanza” musicale che lo rende amato da oltre 40 anni. Il giornalista Giuseppe Attardi lo definisce “il mastro Geppetto della world music, i cui burattini sono i tamburi. Li forgia in forme differenti, con pelli diverse, li ricama, li "alliscia" e - unico e rarissimo caso al mondo - riesce a dare loro una voce, un cuore e un'anima”.
Cantautore romantico, un poeta della musica, Alfio Antico mescola arpeggi e contrappunti con la tarantella e la pizzica.

Tantissime le collaborazioni nella sua carriera, con i più famosi musicisti e uomini di teatro della grande tradizione italiana, che lo rendono un artista maturo. Un’infanzia ed un’adolescenza trascorse da pastore di un gregge di 600 pecore fra le montagne dell’entroterra siracusano hanno forgiato il suo animo, determinando lo sviluppo da uomo e da interprete della musica popolare siciliana. Diversi i riconoscimenti negli anni, come la partecipazione nel 2011 alla Targa Tenco per la sezione dialettale con l’album Guten Morgen, arrivato fra i finalisti; il premio “Ignazio Buttita” nel 2012; il premio alla carriera al Premio nazionale per la musica tradizionale della città di Loano nel 2013. Nel 2016 ha intrapreso un nuovo progetto musicale sperimentale, denominato semplicemente “Antico”, prodotto artisticamente da Lorenzo Urciullo (in arte Colapesce) e da Mario Conte. Sono già attive le prevendite.

Durante ogni concerto della rassegna “Caféine mon amour” sarà possibile partecipare ad una degustazione di prodotti siciliani offerta dall’azienda Casa Morana di Scicli, insieme a del buon vino grazie all’angolo bar “Le Fate”. Prezzo del biglietto del concerto di domenica è di 15 euro. E’ possibile anche abbonarsi all’intera rassegna al prezzo di 65 euro. Per info e prenotazioni Tel.: 0932 1846467 - Cell. 327 2613917 – email: info@lefate.net.
 

Redazione