Attualità Vittoria 16/12/2016 14:49 Notizia letta: 246 volte

Domani, di Cyril Dion, miglior lungometraggio del Vittoria Peace Film Fest

Finita la IV edizione
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/16-12-2016/domani-di-cyril-dion-miglior-lungometraggio-del-vittoria-peace-film-fest-420.jpg

Vittoria - “Domani” di Cyril Dion è il miglior lungometraggio del IV Vittoria Peace Film Fest 2016. È quanto ha decretato la giuria presieduta dal regista e docente di cinema Vito Zagarrio e composta dalla giornalista Maria Lombardo, dal critico Giacomo Martini e dall’attore David Coco. Nelle motivazioni della giuria si legge che il film vincitore è stato scelto perché, «permette, attraverso un’analisi rigorosa e puntuale delle forti contraddizioni che segnano la nostra realtà, di avviare una riflessione sul futuro del pianeta, fortemente caratterizzata da elementi positivi che ci vedano protagonisti e non vittime».

Il Premio per il Miglior documentario è andato a “Balkan blues. Racconti da Mostar” di Lucio De Candia. Perché «si propone di narrare la tensione artistica e sociale della città dopo una guerra feroce e fratricida. I protagonisti sono guidati dalla musica che rappresenta, grazie al suo linguaggio universale, uno strumento di riconciliazione, di tolleranza, e di armonia sociale e culturale».

Il Premio speciale della giuria è stato assegnato ad un documentario “fuori concorso”: “La felicità umana” di Maurizio Zaccaro. «Da sempre l’uomo  - si legge nelle motivazioni - insegue la felicità. Questo film ci aiuta a comprenderne i valori più remoti e autentici, mostrando che non sono utopistici, e ad indicarne dei nuovi in un mondo dominato dalla tirannia della finanza e del mercato».

“La viaggiatrice” di Davide Vigore è stato premiato quale Miglior cortometraggio, perché la sua storia rappresenta «un tema molto attuale nella nostra società: la vita, a volte sacrificata, delle badanti straniere che assistono gli anziani. Il corto è narrato con sensibilità e uno stile che valorizza la quotidianità del racconto senza cadere nella retorica».

Alla cerimonia di premiazione, che si è tenuta in una gremita Sala 2 della Multisala Golden, hanno partecipato anche il sindaco di Vittoria Giovanni Moscato e il dirigente del settore Cultura della città Salvatore Guadagnino.
I direttori artistici Giuseppe e Luca Gambina parlano di un bilancio «altamente positivo della quarta edizione del Vittoria Peace Film Fest. La manifestazione ha registrato un successo di critica e di pubblico senza precedenti. A questo proposito, salutiamo con grande soddisfazione l’affluenza record di quest’anno. Siamo felici della partecipazione degli spettatori. Soprattutto, giovani o, addirittura, giovanissimi. Vogliamo esprimere un ringraziamento speciale agli studenti, ai docenti e ai dirigenti degli istituti che hanno condiviso la nostra idea di cinema come “strumento di pace”».
 

Redazione
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1505383848-3-peugeot.jpg