Cronaca Rosolini 19/12/2016 16:10 Notizia letta: 253 volte

Rosolini: presepe vivente all'eremo di Croce Santa

Dal 26 dicembre
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/19-12-2016/rosolini-presepe-vivente-all-eremo-di-croce-santa-420.jpg

Rosolini - Fede e tradizione sono gli ingredienti della IV Edizione del Presepe Vivente che si terrà nella cornice naturalistica dell’Eremo di Croce Santa, luogo suggestivo e ricco di storia dal forte valore simbolico e religioso per la città di Rosolini.
 

Sono tre gli appuntamenti in programma con uno dei presepi viventi più suggestivi della Sicilia sud orientale, organizzato dalla comunità delle parrocchie "Chiesa Madre" e "SS. Crocifisso" di Rosolini col patrocinio dell’Amministrazione comunale. Si inizia lunedì 26 dicembre 2106, dalle ore 17.00 alle 20.30; si replica venerdì 6 e sabato 7 gennaio 2017. Saranno tanti gli interpreti che animeranno le botteghe di antiche arti e mestieri che si snodano lungo il percorso che interesserà questo tratto di cava. Si giungerà fino alla grotta della Natività, con la tradizionale sfilata dei re Magi, allestita all’interno della Chiesetta cui è legata la leggenda del bove e del ritrovamento della croce lignea, la Croce Santa, da cui l’Eremo prende il nome.


L’evento, giunto alla sua quarta fortunata edizione, ha in serbo importanti novità che preannunciano una crescita a livello tecnico e organizzativo della manifestazione che vuole aprirsi al territorio, con l’intento di rientrare nel circuito dei presepi siciliani viventi da non perdere. Tante le presenze registrate negli anni scorsi, un numero di visitatori destinato ad aumentare grazie all’interesse suscitato dalla fedele ricostruzione di fatti, luoghi e personaggi. Inoltre, nei tre giorni dell’evento sarà possibile assaporare la tradizione: verranno, difatti, allestiti stand per la degustazione di ricotta, 'nciminati cunzati e mustazzola.
Un successo che testimonia e gratifica quanti, negli anni, hanno contribuito a realizzare, in maniera volontaria, un vero e proprio laboratorio sociale di recupero di antiche tradizioni, saperi e sapori.

 

Redazione