Appuntamenti Palazzolo Acreide 22/12/2016 13:17 Notizia letta: 458 volte

Mostra di presepi napoletani a Palazzolo Acreide

Dal 23 dicembre
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/22-12-2016/mostra-di-presepi-napoletani-a-palazzolo-acreide-420.jpg

Palazzolo Acreide - Le caratteristiche statuette dei presepi napoletani, di pregevole fattura, in mostra a Palazzolo. Sono due le collezioni che si potranno ammirare al Museo archeologico di Palazzo Cappellani. Verrà inaugurata domani, venerdì 23 dicembre, alle 17,30 la “Mostra di personaggi del 700 del Presepe napoletano” esposizione che racchiude le collezioni Pulvirenti e Nicastro che andranno ad arricchire, per questo periodo natalizio, il ricco patrimonio di reperti ospitato nel palazzo di via Gaetano Italia.

L’allestimento è stato realizzato dal Polo Regionale di Siracusa per i siti e i musei archeologici – Museo archeologico regionale Paolo Orsi da cui dipende il museo di Palazzolo, in collaborazione con il Comune e permetterà ai visitatori di ammirare, con ingresso gratuito, fino al 6 gennaio, il lunedì e i festivi dalle 14 alle 19 (emissione ticket fino alle 18, il 25 dicembre chiuso) e dal martedì al sabato dalle 9 alle 18, le statuette tipiche del presepe napoletano che verranno esposte nella sala al pianterreno del museo. Le due collezioni che in questi giorni sono state trasferite a Palazzolo offriranno un percorso d’arte che rievoca la storia e la cultura di una tradizione antica che si rinnova, come quella del presepe tipico di Napoli, caratterizzato da statuette originali, che fanno rivivere le atmosfere dell’antica Betlemme.

“Un’occasione per riflettere sul significato del presepe nella cristianità – ha sottolineato l’assessore comunale Luca Russo - attraverso la simbologia del presepe della scuola napoletana del Settecento che ad oggi rappresenta una straordinaria lettura, unica nel suo genere, della nascita di Gesù”. “L’iniziativa – ha spiegato Maria Musumeci, direttore del Polo regionale di Siracusa per i siti e i musei archeologici, Museo archeologico regionale Paolo Orsi – vuole evidenziare l’importanza di un contesto come Palazzo Cappellani dove potere mettere in mostra non solo reperti archeologici ma anche materiali che come questi esprimono il profondo senso religioso di ciascuno di noi e rappresentano il nostro patrimonio culturale nella sua complessità”.

Redazione

 

http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1512997998-3-pirosa.gif