Attualità Ragusa 31/12/2016 16:15 Notizia letta: 689 volte

Ristoratori ragusani, aridatece il gelo!

Va bene il cannolo, ma il gelo è il gelo
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/31-12-2016/ristoratori-ragusani-aridatece-gelo-420.jpg

Ragusa - Dolcemente Sicilia. O, dolcemente, Scicli, se volete. Scrivo da qui dove sto trascorrendo qualche giorno di fine e inizio anno, in relax. Giornate limpide, freddo pungente. Ma va bene così. Queste note sul “dolce” riguardano una delizia di fine pasto: il Gelo. Tipico Dolce al cucchiaio (meglio dell’inflazionato Tiramisù, secondo me) fresco, profumato, nelle varianti che seguono l’estro e le stagioni: al melone, alla fragola, al mandarino, al limone (il mio preferito), alla mandorla, al pistacchio….

Ho gustato Geli meravigliosi nelle case degli sciclitani (uno per tutti, alla tavola dello storico dell’Arte Paolo Nifosì, preparato dalla moglie, una sera d’estate. Memorabile!), e, qualche anno fa, durante una festa di San Silvestro che si tenne nel baglio di un milanese (ma la cuoca era una giovane sciclitana e gli ospiti avrebbero fatto il tris…), raramente l’ho trovato nelle trattorie e nei ristoranti local. Che pure frequento. E ogni volta mi chiedo come mai nella lista dei “Dessert” il Gelo sia assente. Cancellato dalla memoria? Troppo semplice? Troppo banale? Non capisco. E’ un dolce tradizionale sano e buono. Semmai, la semplicità è un merito. I cuochi, sovente alla ricerca di risultati “ad effetto” e/o sulla scia delle Carte dei Dolci del Nord finiscono per trascurare alcune ricette del territorio. Ok, il Cannolo. Ma ridateci il Gelo, per favore!

Madame de Stael