Attualità Chiaramonte Gulfi 03/01/2017 10:04 Notizia letta: 2366 volte

Ghiaccio e incidenti, ma nessuna ordinanza o strade transennate

Il commento di Salvina Ferlito, portavoce di Fratelli D'Italia-An
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/03-01-2017/ghiaccio-incidenti-nessuna-ordinanza-strade-transennate-420.jpg

Chiaramonte Gulfi - “Non è possibile che il sindaco di un Comune montano non abbia attivato un piano d’emergenza o emanato un’ordinanza in previsione delle cattive condizioni meteorologiche che hanno interessato e interesseranno il nostro territorio in questi giorni”.

E’ questo quanto dichiarato dalla portavoce di Fratelli D’Italia – AN  di Chiaramonte, Salvina Ferlito, in seguito agli incidenti stradali che si sono verificati il 2 gennaio a Chiaramonte Gulfi, in zona circonvallazione, a causa delle pessime condizioni della strada, completamente gelata.

“I cittadini hanno avuto contezza di un solo incidente, il più grave. Ma in realtà sono state tre le automobili finite contro il muro ieri mattina. Il terzo incidente, è stato decisivo: l’auto si è capovolta e la persona alla guida è rimasta illesa solo per miracolo”. In seguito all’incidente, com’era prevedibile, si sono scatenate le polemiche. Salvina Ferlito, infatti, dichiara: “Oltre al danno, pure la beffa. Il mezzo spargisale, infatti, è stato attivato alle 9.45, quando ormai non aveva veramente molto senso. Inoltre, come dichiarato da innumerevoli testimonianze, nessuno ha provveduto a transennare la strada pur sapendo delle gelate mattutine. Qualcuno, sta cercando di far passare il messaggio che siano state spostate durante la notte, ma è solo una bugia, scorretta e sleale.

La verità è che questo è un paese allo sbando ed è evidente che c’è un grave problema relativo alla sicurezza: noi non diamo la colpa a nessuno, né ai vigili urbani, né ai volontari della protezione civile che, pur con scarsi mezzi, hanno fatto del loro meglio. Se c’è una responsabilità, è solo dell’amministrazione comunale, perché la prima cosa da fare, in questi casi, oltre a transennare le strade che rappresentano un reale pericolo, è emanare un’ordinanza e mettere il sale ogni giorno, ogni ora,  fino a quando sarà necessario.  Inoltre, non ha veramente molto senso affrontare i problemi solo quando si presentano: se non c’è coordinamento tra le forze, infatti, parlare di sicurezza è solo uno slogan.

Se proprio vogliamo dirla tutta, il sindaco di Chiaramonte sa fare solo una cosa: sguinzagliare i leoni da tastiera, pronti a difenderlo fino all’indifendibile, attribuendo le colpe degli incidenti stradali sulle strade comunali gelate agli ignari cittadini che si recano a lavoro e che trovano le vie libere da transenne e senza nessuna segnalazione di pericolo”. Infine, Salvina Ferlito dichiara: “Ricordiamo ai cittadini che così come stabilito da una sentenza della Corte di Cassazione, è l’ente a rispondere di tutto ciò che avviene sulle strade di propria competenza. E il Comune di Chiaramonte, tra l’altro, non risulta essere assicurato. Sarà per questo che il sindaco e i suoi luogotenenti 2.0 fanno di tutto per scaricarsi le responsabilità di ciò che avviene”.
 
 

Redazione