Attualità Scicli 04/01/2017 16:21 Notizia letta: 1555 volte

Il gambero rosso segnala lo chef sciclitano Bartolo Arrabito

L'uomo del gelato
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/04-01-2017/gambero-rosso-segnala-chef-sciclitano-bartolo-arrabito-420.jpg

Scicli - Lui è Bartolomeo Arrabito, sciclitano di origine ma da anni residente all’estero. E la prestigiosa rivista “Gambero Rosso” lo ha segnalato come “Ambasciatore della pasticceria”. Si, perché Bartolomeo Arrabito, per gli amici Bart, è un maestro pasticcere ed un esperto gelataio. La sua mission, infatti, è scoprire tutte le potenzialità di questo alimento tipicamente estivo ma che oggi, invece, è possibile adattare anche a piatti di alta cucina.

Dopo essersi formato alla scuola internazionale Alma a Parma, dove ha incontrato Gualtiero Marchesi, è tornato in Sicilia e qui ha approfondito la ricerca e la riscoperta di piatti antichi quanto prelibati. E’ la cucina della memoria, della famiglia, degli affetti. Nel 2012, decide di partire per Abu Dhabi, negli Emirati Arabi, a Riyad. 

Da allora, è pasticcere e maestro gelataio per Tamini Group of Companies. Tante, infatti, sono le affinità fra la cucina araba e quella siciliana, visto che per duecento anni l’Isola è stata soggetta a questo dominio: “Quando attraverso il mercato mi sembra di stare a Palermo. Mi sento integrato, ritrovo elementi della cultura siciliana in quella araba: il senso dell’ospitalità, l’importanza della famiglia. Lavorare qui rappresenta una grande opportunità e una bella soddisfazione economica che il mio Paese non mi ha dato”, dichiara Arrabito al Gambero Rosso.

Un Piatto della memoria? Secondo lo chef, i Cuddureddi, i famosi Gnocchi cotti nel mosto di uva e rifiniti con granella di frutta secca e cannella. Ma il dolce resta la vera passione di Bartolomeo Arrabito. Perché la pasticceria è precisione, matematica. Un dolce, è come un’opera architettonica. E in Arabia Saudita ha creato un gelato al gusto Fior di Latte di Cammello, con sciroppo di datteri, spezie, frutta secca e cannella. Poi, sempre al Gambero Rosso, dichiara: “Continuo la ricerca sulla pasticceria siciliana, che raccoglie una tradizione millenaria”.  Progetti per il futuro? Aprire una gelateria-ristorante che sfrutti le potenzialità del gelato in tutto il menù, dagli antipasti al dolce.
 

Irene Savasta