Notizie della provincia di Ragusa e di Sicilia: Ragusa, Vittoria, Modica, Comiso, Scicli, Pozzallo, Ispica

Ragusanews.com, notizie della provincia di Ragusa e di Sicilia: Ragusa, Vittoria, Modica, Comiso, Scicli, Pozzallo, Ispica

Lunedì 27 Febbraio 2017 - Aggiornato 27/02/2017 19:05 - - Visite: 41472262

 

06/01/2017 21:13

Ragusa Latte, i Forconi: chi vuol speculare arraffando al ribasso?

L'affare a babbo morto

Ragusa Latte, i Forconi: chi vuol speculare arraffando al ribasso?  
 

Ragusa - Gli allevatori della Ragusa Latte e i Forconi hanno un sospetto: che qualcuno voglia fare un affare, comprando per pochi spicci l'azienda, a babbo morto. "Il sospetto di appetiti dei potentati che ruotavano direttamente o indirettamente attorno agli interessi della "Ragusa Latte" consiglierebbe, a nostro umilissimo parere, di spostare in avanti la data del concordato. Nel frattempo con una delegazione di allevatori già Lunedì abbiamo un incontro a Mezzogiorno a Catania, presso la sede dell'ARS, con il Presidente della Commissione Regionale Antimafia, a seguire, potrebbe anche essere in giornata, abbiamo già chiesto un incontro al Questore di Ragusa, siamo in attesa che sua eccellenza il Prefetto ci riceva, abbiamo intenzione di essere ascoltati dalla Commissione Nazionale Antimafia e altrettanto vogliamo fare con l'Anticorruzione di Cantone -scrivono i Forconi e gli allevatori-. Perchè tutti questi incontri?

Perchè tutti coloro i quali hanno subito i noti danni economici vogliono chiarezza, perchè tutti vogliono capire perchè le indagini siano andate così a rilento su una vicenda non di poco conto per Ragusa e la sua economia e perchè sentono strapparsi di mano in malo modo la loro "Ragusa Latte" che era e rimane un gioiellino economico che faceva e fa gola a tanti e a cui Ragusa è legata in qualche modo. Per essere ancora più chiari riportiamo la sensazione che molti hanno e si raccontano tra loro colleghi allevatori ma che pochi vogliono dire apertamente e cioè il sospetto più o meno fondato che qualcuno abbia progettato tutto per accaparrarsi il latte della Cooperativa a prezzi stracciati distruggendo i bilanci dal punto di vista contabile togliendo ossigeno alle aziende che conferivano il latte, con la complicità di un sistema che sapeva e che ha fatto molto poco per dare seguito alle denunce degli operatori.

Più semplicemente l'acqua calda, ci rendiamo conto che le compromissioni, le amicizie, gli intrecci o le incompatibilità ambientali sono ormai un fatto acclarato nei sistemi economici avanzati come quello marcio che viviamo in questo paese da Pordenone a Portopalo, tutto è possibile, ma il senso della Giustizia nonostante tutto e tutti deve sempre rimanere alto e lo rimane sopra ogni interesse privato. Nutriamo davvero il massimo rispetto per tutti e per questo ci sentiamo di chiedere scusa alle Istituzioni, ci perdonino ma non riusciamo più a fidarci ciecamente dello Stato, troppe volte abbiamo visto che il sistema si annida nei luoghi dove non avrebbe dovuto stare e troppe volte abbiamo visto soccombere cittadini onesti nei confronti di un sistema capovolto".

Gli allevatori hanno dichiarato: "sappiamo che sarà complicato avere dalla Cooperativa quanto ci spetta finanziariamente, possiamo anche rassegnarci a perdere tutto, ma non ci rassegneremo fin quando non avremo almeno giustizia e non sapremo in quali mani sono finiti i soldi frutto del nostro sudato lavoro e che tra tutte le disgrazie in qualche modo, venendoci a mancare, hanno cambiato in peggio i progetti familiari di ognuno di noi Siamo pronti a tutto, i responsabili, gli intrecci, i potenti i meno potenti, gli utili idioti, se ce ne sono devono pagare. Dobbiamo avere fiducia nella Magistratura".

Redazione

+
La redazione di Ragusanews.com non è responsabile di quanto espresso nei commenti. Il lettore che decide di commentare una notizia si assume la totale responsabilità di quanto scritto. In caso di controversie Ragusanews.com comunicherà all'autorità giudiziaria che ne facesse richiesta, tutti i parametri di rete degli autori dei commenti.