Appuntamenti Modica 07/01/2017 17:25 Notizia letta: 267 volte

Iblei: tra passato e presente, guardando al futuro

Il 14 gennaio
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/07-01-2017/iblei-passato-presente-guardando-futuro-420.jpg

 Modica - Sabato 14 gennaio 2017 ,alle ore 17 nella sala pluriuso del Museo diffuso “Mùrika, racconti di pietra” ne Le Case degli Avi, si terrà l’incontro clou, il rendez vous di due organismi associativi, IngegniCultura e Associazione Siciliana di Neuroscienze, rappresentate rispettivamente da Mario Incatasciato e Francesco Iemolo che hanno proposto e condiviso,nel panorama culturale ibleo, nell’ultimo decennio, momenti alti di promozione, conservazione, tutela e valorizzazione di Beni Culturali legati ad uomini e storie,nell’area a riconoscimento Unesco.

Un esempio da citare per tutti, il Museo della Medicina “Tommaso Campailla” a Modica, inserito nel R.E.I.L. (Registro delle Eredità Immateriali Locali), che conserva al suo interno le Botti Mercuriali, opera dell’ingegno di Tommaso Campailla, realizzate nel 1698, “adelicti” per la cura della sifilide per tre secoli fino all’avvento della penicillina e reso fruibile al pubblico grazie all’ opera di IngegniCultura nel settembre del 2010. Contestualmente all’apertura del Museo, a Modica si tenne il convegno di Neuroscienze su “Cultura e Medicina nel ‘700” organizzato dal dott. Francesco Iemolo, direttore dell’U.O.C. di Neurologia ,che vide fra gli altri la partecipazione di esperti docenti dell’Università di Catania i prof.ri Nunzio Zago e Antonio Sichera e due studiosi del Kng’s College-London University, i professori Brian Hurwitz e Rutth Richardson, noti per aver scoperto le fondamenta di alcune fra le malattie più diffuse di Neuroscienze cliniche. Ed in occasione di quel convegno , è stato distribuito il volume “Tommaso Campailla e la scuola medica modicana” ,edito da IngegniCultura che ha visto i contributi di Valentino Guccione, Francesco Iemolo, Mario e Simona Incatasciato e Mirella Spillicchi.

Ora a coronamento di una fattiva e lunga collaborazione, i due organismi culturali d’intesa con i presidenti ed i soci delle zone 20 e 21 dei Distretti Lions e del Lions di Modica organizzano una serata evento per il 14 gennaio 2017 negli ambienti del Museo diffuso “Mùrika” ,presso Le Case degli Avi, ultima creatura di IngegniCultura con brand SI-Moutique, avente come tema “Cultura e Ingegno negli Iblei: tra passato e presente, guardando al futuro”, un momento sinergico per rappresentare la cultura ed i tratti identitari iblei, ieri ed oggi.
I professori Nunzio Zago ed Antonio Sichera dell’Università di Catania svilupperanno il tema “La scuola medica e la letteratura del ‘700 a Modica” presentando nel contempo i volumi “Tommaso Campailla e la scuola medica modicana” e “La letteratura del 700 a Modica” editi nel dicembre 2016 da Trinacria Press.

Nell’ambito del tema identitario “Paesaggio e bellezze architettoniche negli Iblei” il direttore della Film Commission Ragusa, Pasquale Spadola e la regista Alessia Scarso analizzeranno il fenomeno Montalbano ed il cineturismo nella provincia Iblea, un “set”, tra barocco e muri a secco, che ha richiamato ieri ed oggi i cineasti più sensibili all’ambientazione accurata dei loro film, ispirati dalla bellezza e ricchezza di questi paesaggi urbani, dalla meravigliosa costa che include aperte e ridenti campagne.
E nell’ambito delle eccellenze iblee non potevano mancare i sapori della memoria , rappresentati dall’olio e dal vino, con i percorsi del gusto e le degustazioni commentate del cerasuolo di Vittoria e dell’olio dop ibleo ,della Tenuta Iemolo.
Coordinerà la serata la giornalista Daniela Citino

E per il prossimo futuro la promessa che IngegniCultura e l’Associazione Siciliana di Neuroscienze con le new entries , Si-Moutique e Trinacria Press, continueranno a perseguire quella che nei loro statuti è la comune mission, la promozione e la valorizzazione dell’identità Iblea nell’ambito di un territorio vasto qual è la Sicilia, terra del Mito, dove “è possibile sentire il respiro del mondo più distintamente che altrove” (August Schneegans).

Redazione
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1492239221-3-ecodep.gif