Cronaca Scicli 22/01/2017 20:45 Notizia letta: 4545 volte

Frane, chiusa la strada della Fiumara, Modica-Scicli

Troppi rischi per gli automobilisti
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/22-01-2017/frane-chiusa-strada-fiumara-modica-scicli-420.jpg

Scicli - In seguito ad alcune frane che si sono verificate nel pomeriggio, il sindaco di Scicli Enzo Giannone ha deciso stasera la chiusura della vecchia strada provinciale Scicli-Modica via Fiumelato (meglio conosciuta come la strada della Fiumara) per i rischi connessi al transito.
Sul posto la protezione civile, i vigili del fuoco, i carabinieri e il primo cittadino.

Il tratto della Scicli-Modica via Fiumelato interdetto al transito è quello che dall'intersezione di via San Nicolò scende in direzione Modica, per 2km 300 metri, ovvero il tratto comunale di competenza di Scicli. Il passaggio delle auto è permesso solo ai residenti.

Le piogge torrenziali di oggi hanno determinato l'ingrossamento del corso dei torrenti che attraversano Scicli. Vale il divieto, diramato ieri, di sostare in prossimità di ponti, greti, alvei, dato l'alto rischio rappresentato dalla situazione di piovosità in atto.
Il dipartimento della Protezione Civile regionale e provinciale informa che dalla mezzanotte in poi, nell’area sud orientale della Sicilia, l’allerta meteo da arancione è stata declassata a gialla con un miglioramento, quindi, delle condizioni meteo e un alleggerimento conseguente delle precipitazioni piovose.
Il Comune di Scicli diramerà l'ultimo bollettino fra poco più di due ore, a mezzanotte.

Ultimo aggiornamento di protezione civile alle 00,25. Situazione migliorata

Allo stato attuale non ci sono piogge; per cui il meteo è in via di miglioramento così come confermato dalle previsioni meteo del centro funzionale idrometeo della protezione civile regionale.
Le strade da e per Scicli presentano materiale detritico proveniente da stradelle che s’innestano sulle strade principali. Nelle prossime ore i servizi di manutenzione ed ecologia provvederanno alla pulitura strettamente necessaria. Così come procederanno ad una ricognizione negli edifici scolastici.
La protezione civile, unitamente alla polizia municipale e ai carabinieri, continuerà per tutta la notte nel costante monitoraggio nel territorio e nel pronto intervento laddove necessario.

Redazione
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1512997998-3-pirosa.gif