Giudiziaria Comiso 27/01/2017 10:46 Notizia letta: 1818 volte

Malasanità, Asp condannata a un risarcimento di 780 mila euro

E' morto a all'ospedale di Vittoria
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/27-01-2017/malasanità-condannata-risarcimento-mila-euro-420.jpg

Comiso - Salvatore Gurrieri oggi avrebbe 34 anni. E' morto all'ospedale di Vittoria il 10 giugno del 2013. Era arrivato in ospedale a causa di un grave incidente stradale avvenuto in via Bufalino, a Comiso. Oggi, l'Asp è stata condannata a risarcire i familiari di 780 mila euro per la sua morte. In particolare, l'azienda dovrà corrispondere ai genitori 489 mila euro, 141 mila al fratello e 150 mila alla sorella.

Inoltre, l'Asp dovrà corrispondere 11 mila e 99 euro di spese legali. Una mazzata giudiziaria che è arrivata dopo 4 anni. Il giudice Laura Pastacaldi, in nome del Tribunale di Ragusa ha emesso l’ordinanza con la quale “Accerta la condotta colposa del personale sanitario dell’ospedale di Vittoria e il nesso di causalità tra tale condotta e il decesso di Salvatore Gurrieri” .

Un caso che farà clamore e che è già finito in Appello a Catania perchè l’Ufficio legale dell’Asp di Ragusa ha proposto ricorso. Ma esattamente, che cosa accadde quella notte? Alle 3,37 Salvatore Gurrieri è arrivato al Pronto soccorso. La prima Tac riscontrò tantissime fratture e una emorragia in corso. Il ragazzo fu intubato e sottoposto a trasfusioni di sangue e poi sottoposto ad un intervento chirurgico. 

Il giorno  dopo, alle 14, una nuova Tac confermò che l’emorragia non era stata arrestata; Alle 20 Gurrieri entrò di nuovo in sala operatoria ma alle 4 del mattino seguente è morto. L'Asp ha sempre sostenuto la correttezza dell’operato del personale medico di Vittoria. Parere diverso, invece, quello emesso dal Consulente tecnico d’ufficio, secondo il quale la “sopravvivenza dei pazienti con lesioni delle vene iliache è del 65,1% fino al 95% in caso di pronto intervento chirurgico in riparazione della lesione”.

L’incidente mortale si verificò in via Gesualdo Bufalino, intorno alle tre di notte:  si scontrarono due Fiat Punto, una era condotta da Salvatore Gurrieri e nell’altra vi erano altri 3 giovani comisani, di 27, 26 e 23 anni. Tutti ricoverati al Civile di Ragusa. Salvatore Gurrieri non riprese mai coscienza.

Irene Savasta
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1505383848-3-peugeot.jpg