Giudiziaria Ragusa 02/02/2017 16:14 Notizia letta: 1775 volte

Processo alle melanzane taroccate Lidl, parla Ingroia

"No a parti civili è incomprensibile"
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/02-02-2017/processo-melanzane-taroccate-lidl-parla-ingroia-420.jpg

Ragusa - L'esclusione delle parti civili dal processo per frode commerciale intentato dal produttore agricolo di Vittoria Maurizio Ciaculli nei confronti della Lidl e del gruppo Napoleon decisa ieri ad apertura di udienza dal collegio del Tribunale di Ragusa ha sorpreso e non poco i legali dell'associazione dei produttori 'Altragricoltura' di cui Ciaculli è dirigente regionale e il comune di Vittoria che si erano costituiti. "E' un provvedimento grave, francamente incomprensibile - afferma Antonio Ingroia, legale di parte civile di Altragricoltura -.

"Ho sempre massimo rispetto per il lavoro della magistratura - aggiunge l'ex magistrato - ma il modello di magistrato che io ammiro e apprezzo è quello che non si chiude nella torre d'avorio dei codici ma ha la sensibilità di interpretare la giustizia come un servizio nell'interesse dei cittadini. La partecipazione al processo penale delle parti civili, come Altragricoltura, avrebbe rappresentato la giusta applicazione di questo principio, la non ammissione delle stesse ne costituisce invece la sconcertante mortificazione. E' un'occasione persa, purtroppo, per ridare ai cittadini fiducia nella giustizia".

Redazione