Economia Siracusa 05/02/2017 19:20 Notizia letta: 80 volte

Rappresentazioni classiche, maggior attrattore culturale

Quest’anno gli spettacoli dureranno 12 giorni in più, dal 6 maggio all’8 luglio
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/05-02-2017/rappresentazioni-classiche-maggior-attrattore-culturale-420.jpg

Siracusa - Maggior attrattore culturale in Sicilia. Lo dicono i numeri. Le rappresentazioni classiche di Siracusa sono al secondo posto, dopo il “Piccolo” di Milano per numero di spettatori di prosa, uniche, assieme all’Arena di Verona, a finanziarsi per quasi il 70% con gli incassi, pari a 3,5 milioni, a fronte di appena 1,6 milioni di contributi pubblici. Quest’anno gli spettacoli dureranno 12 giorni in più, dal 6 maggio all’8 luglio. Con tre stili di regia importanti per “Sette contro Tebe”, “Fenicie” e “Rane”. Cresce anche il Festival di Palazzolo Acreide, da 60 a 80 scuole invitate, oltre che la presenza delle produzioni aretusee al di fuori di Siracusa: a Pompei, al festival campano e a Verona.

L'obiettivo prossimo? Aumentare il numero di stranieri. Sono appena il cinque per cento del pubblico. Nel 2016 gli spettatori sono stati 120 mila. 

Redazione