Attualità Agricoltura 07/02/2017 10:36 Notizia letta: 445 volte

Il caviale di limone: il primo campo sperimentale in Sicilia

A Favara, in provincia di Agrigento
  • http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/07-02-2017/caviale-limone-primo-campo-sperimentale-sicilia-420.jpg
  • http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/07-02-2017/1486460745-1-caviale-limone-primo-campo-sperimentale-sicilia.jpg&size=669x500c0
  • http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/07-02-2017/caviale-limone-primo-campo-sperimentale-sicilia-100.jpg
  • http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/07-02-2017/1486460745-1-caviale-limone-primo-campo-sperimentale-sicilia.jpg

Agrigento - E' arrivato anche in Sicilia il finger lime, ovvero il caviale di limone: a Favara, in provincia di Agrigento, è nato il primo campo sperimentale al mondo in fuori suolo, a ciclo chiuso, per volontà dell'azienda agricola G.E.V.A (acronimo di Giuseppe, Emanuele e Andrea Vita) dei Fratelli Vita.

Il caviale di limone (Microcitrus australasica) è un agrume che cresce nella zona costiera orientale subtropicale australiana. Deve il suo nome italiano proprio alla speciale consistenza della polpa, composta da tante sfere cariche di succo. La coltivazione in fuori suolo in ambiente protetto viene realizzata grazie all'utilizzo di un substrato che, in questo caso, è la fibra di cocco.

Il caviale di limone è un alimento di nicchia, utilizzato nell'alta ristorazione, per il particolare sapore e la particolare consistenza.
All'interno di una serra completamente automatizzata, l'azienda ha ricostruito i parametri climatici sub-tropicali. 

Essendo un sistema a ciclo chiuso, tutta l'acqua concimata che viene utilizzata, viene totalmente recuperata. Tale campo sperimentale è stato realizzato in forma totalmente privata.

Irene Savasta