Cronaca Vittoria

Arsenale in casa, arrestati Francesco, Calogero e Marco Piscopo

Padri e figli
  • http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/08-02-2017/1486543307-1-arsenale-casa-arrestati-francesco-calogero-marco-piscopo.jpg&size=390x500c0
  • http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/08-02-2017/1486543307-2-arsenale-casa-arrestati-francesco-calogero-marco-piscopo.jpg&size=416x500c0
  • http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/08-02-2017/arsenale-casa-arrestati-francesco-calogero-marco-piscopo-100.jpg
  • http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/08-02-2017/1486543307-1-arsenale-casa-arrestati-francesco-calogero-marco-piscopo.jpg
  • http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/08-02-2017/1486543307-2-arsenale-casa-arrestati-francesco-calogero-marco-piscopo.jpg

Vittoria - Sono stati arrestati con l'accusa di detenzione illegale di armi da fuoco, munizioni e ricettazione i pluripregiudicati Francesco Piscopo, nato a Gela 73 anni, Calogero Piscopo, nato a Vittoria 45 anni e Marco Piscopo, nato a Vittoria, 35 anni, tutti residenti a Vittoria. Padre e figli tratti in arresto: sono parenti dei fratelli Piscopo condannati per la strage di “San Basilio” del 1999 nata per alcuni contrasti all’interno dell’organizzazione mafiosa “stidda”.

La polizia ha fatto irruzione presso la casa di residenza dei Piscopo e nell’attiguo ovile.
Dopo pochi minuti sono state rivenute le prime cartucce dentro casa, segno questo che potessero esserci armi, pertanto l’attività è proseguita anche nel caseggiato di pertinenza adibito a magazzino.

Uno dei Piscopo ammetteva di detenere un’arma per difesa personale e per difendere le pecore dai cani che talvolta le azzannano. Il fucile, però, risultava essere stato rubato anni prima ad un vittoriese. Continuando l’attività di ricerca sono state rivenute altre due pistole, entrambe con matricola abrasa, occultate ma pronte all’uso e perfettamente funzionanti.

Calogero e  Marco Piscopo sono stati  associati preso la casa Circondariale di Ragusa, Francesco Piscopo, considerata l’età anagrafica, è stato  sottoposto in regime degli arresti domiciliari presso la propria abitazione.
 

http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1512997998-3-pirosa.gif