Economia Online 10/02/2017 13:15 Notizia letta: 217 volte

Se Facebook diventa una banca, le banche chiudono

L'ultima di Mark Elliot Zuckerberg
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/10-02-2017/facebook-diventa-banca-banche-chiudono-420.jpg

La Banca Centrale irlandese ha autorizzato Facebook. Potrà aprire una banca, online, in cui i suoi utenti potranno custodire il loro denaro, trasferirlo, usarlo per compiere acquisti. Dopo due anni di attesa il social network ha ottenuto l’autorizzazione per operare come servizio di pagamento nei paesi della Ue e diventare un emittente di moneta elettronica, offrendo agli utenti la possibilità di trasferire soldi nello stesso Paese e tra nazioni diverse e di depositarli.

In America gli utenti possono già trasferire denaro attraverso l’applicazione di Messenger. Per inviare soldi a un amico è sufficiente aprire l’app, selezionare l’icona con il simbolo del denaro, la cifra e scegliere la carta, che è associata all’invio, un servizio a oggi completamente gratuito.

Un altro servizio che potrà offrire è quello dei trasferimenti di soldi all’estero, un business con numeri incredibili. I soldi inviati dall’Occidente verso i Paesi in via di sviluppo, sono una costante e un’opportunità di business gigantesca. Nel 2015, i lavoratori stranieri hanno inviato nei loro Paesi una cifra come 583 miliardi di dollari. Il mercato oggi è dominato da due aziende, Western Union e Money Gram, con commissioni che vanno dall’8% fino al 29%. Piatto ricco, mi ci ficco, avrà pensato Mark Elliot Zuckerberg. 

C'è un aspetto, che gli editori di giornali online dovrebbero valutare in questa prospettiva. Poichè Facebook vive di risorse contenutistiche (articoli di giornale) che provengono dai quotidiani e dalle testate online, l'apertura della banca online potrebbe diventare il cavallo di Troia per avviare la stagione dei micropagamenti degli articoli. Quello che state leggendo in questo momento potrebbe essere offerto gratis nelle prime cinque righe, e al costo di pochi centesimi nella parte restante. 

Sarebbe questa la soluzione ideale per sostenere l'editoria mondiale, oggi in crisi dopo il default della carta stampata e la mancata sostenibilità dei grandi investimenti nei giornali online in ragione della insufficiente raccolta pubblicitaria su internet. 

Redazione
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1505383848-3-peugeot.jpg