Giudiziaria Marsala

Maria di Trapani, maltrattata, faceva i bisogni in una pentola

Al secolo Maria Caruso, 42 anni

Marsala - La nota comica Maria Caruso, 42 anni, meglio conosciuta come Maria di Trapani, originaria di Erice, era diventata famosa grazie ad un programma televisivo "Stranamuri sicilianu" e perchè i suoi video erano diventati virali. Oggi, il conduttore Alberto Lipari, una specie di dottor Stranamore siciliano, è finito sotto processo per maltrattamenti. Insieme a lui, davanti al giudice monocratico di Marsala, Lorenzo Chiaramonte, dovrà rispondere del medesimo reato anche la sua assistente Rosalba Platano.

In pratica i due, in concorso fra loro, secondo l'accusa avevano convinto la povera Maria Caruso a seguirli in giro per i locali della Sicilia, vista la popolarità che aveva acquistato. Approfittando anche delle sue condizioni di deficit cognitivo, per un mese, la tenevano reclusa in una stanza presso un’abitazione di Marsala.

Nella città del Trapanese, la donna sarebbe stata costretta a espletare i propri bisogni in una pentola e privata dei presidi igienici più elementari. Sarebbe stata anche percossa e dileggiata.

Anche in un’abitazione del villaggio Kartibubbo di Mazara, di proprietà della Platano, la donna avrebbe subito analoghe vessazioni, dove era costretta a svolgere le pulizie di casa.  La sera, invece, veniva agghindata e trascinata presso vari locali per serate promozionali, per le quali non le veniva mai consegnato alcun tipo di compenso. La donna, assistita dagli avvocati, si è costituita parte civile nell’ambito del procedimento.

http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1512997998-3-pirosa.gif