Attualità Energie sostenibili

I fondi di caffè. Per alimentare le stufe e le caldaie

In futuro, potrebbe diventare Bio Diesel?

Anche i fondi di caffè possono essere utilizzati come materiale combustibile per alimentare stufe, caldaie e chissà, in futuro, anche le auto. A Londra, si può. I fondi di caffè, dunque, potrebbero diventare il nuovo pellet. L'iniziativa è della catena Caffè Nero, che in questi giorni ha svelato una partnership con le aziende specializzate in riciclo First Mile e Bio-Bean.

Questa iniziativa potrebbe consentire in un anno di raccogliere 218 tonnellate di fondi di caffè dai negozi presenti nella capitale. I fondi saranno trasformati in 98 tonnellate di pellet, sufficienti ad alimentare 435 case per un anno. L'iniziativa, naturalmente, potrebbe essere estesa anche ad altre città. Ma, soprattutto, i fondi di caffè potrebbero trasformarsi in biodisel.

Una tonnellata di fondi caffè, infatti, consente di ottenere 245 litri di biodiesel. Costa Coffee, altra azienda, ha già annunciato un'intesa con Bio-Bean in base alla quale raccoglierà tremila tonnellate di fondi di caffè da 800 punti vendita, destinate alla produzione di biocarburante.

http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1512997998-3-pirosa.gif