Attualità Chiaramonte Gulfi 20/02/2017 12:16 Notizia letta: 1169 volte

Mario Cutello si presenta ufficialmente

La presentazione ieri in sala Sciascia.
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/20-02-2017/mario-cutello-presenta-ufficialmente-420.jpg

Chiaramonte Gulfi - Mario Cutello si è presentato ufficialmente ieri sera come candidato a sindaco di Chiaramonte Gulfi. La presentazione è avvenuta in una gremita sala Sciascia. “Sono uno di voi”. Sembra essere questo il refrain della campagna elettorale di Cutello: “Io sono uno di voi. Sono uno a cui piace giocare a carte e al calcetto. Sono il difetto dell’uomo”, dice in apertura alla platea. Il suo intervento è stato preceduto da quello dell’ex sindaco, Giuseppe Nicastro: “Io farò di tutto per far in modo che questa attuale amministrazione non venga riconfermata. Credo nella candidatura di Mario”.

Il logo della campagna elettorale di Cutello è una mano stilizzata: “Perché tutti ci dobbiamo dare una mano”, spiega e aggiunge: “La mia candidatura nasce dalla volontà di tantissimi ragazzi. Invito tutti a mantenere i toni bassi durante questa campagna elettorale. Io non attaccherò nessuno personalmente, lo farò solo sul piano politico”.

Fra le proposte avanzate dal candidato Cutello, in primis il decoro urbano: “Dobbiamo ripartire dal decoro urbano del nostro territorio. Villaggio Gulfi, ad esempio, è abbandonato a sé stesso e la percezione del livello di sicurezza è bassissimo. Dobbiamo portare il vigile urbano di quartiere”.

Uno degli obiettivi principali, nel caso in cui Cutello vincesse le elezioni, è la creazione di un ufficio “Europa”, atto solo all’individuazione dei bandi e dei progetti europei. Solo in questo modo, infatti, sarà possibile reperire risorse economiche, visti i continui tagli Stato-Regione. 

Poi, aggiunge: “Non c’è bisogno di essere laureati. Qui bisogna dare risposte alla gente” e specifica: “Dobbiamo riprendere il progetto delle telecamere nelle aree rurali, già avviato dall’amministrazione Nicastro”. Si parla, poi, di olio, risorsa eccezionale del nostro territorio e di turismo: “Dobbiamo sviluppare un turismo emozionale, per attirare gli stranieri. Il centro storico deve diventare come un grande B&B”.

E su un evento in particolare, propone: “Io abolirei il gran galà di ferragosto, serve solo agli amministratori. Farei un grande salotto che va dalla villa a corso Umberto”. Poi, conclude: “La nostra squadra è la sintesi delle liste “Giovanni Nicosia” e “Salvatore Nicosia”, presentatesi separatamente cinque anni fa. E’ per questo che abbiamo atteso di più: volevamo trovare una sintesi efficace. Abbiamo bisogno del contributo di tutti e per questo siamo sereni. E’ ancora presto per iniziare la campagna elettorale, ma se mi sono proposto è perché voglio cambiare questo paese”.

Irene Savasta
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1508745275-3-toys.jpg