Attualità Ragusa 22/02/2017 13:14 Notizia letta: 342 volte

Virus pomodoro, dalla Regione il protocollo di contenimento

Ad annunciarlo l'assessore Cracolici
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/22-02-2017/virus-pomodoro-regione-protocollo-contenimento-420.jpg

Ragusa - Vi ricordate del virus TYLC, più comunemente noto come "New Delhi", noto per attaccare le piante di pomodoro? L'assessore regionale all'agricoltura, Antonello Cracolici, ha avviato un protocollo di contenimento per questo virus che si è diffuso nella provincia di Ragusa. E' stata avviata una campagna divulgativa per informare aziende ed istituzioni locali sulle linee guida da adottare nelle pratiche agronomiche ad ogni nuovo ciclo colturale, prima e dopo il trapianto.

Il Servizio Fitosanitario Regionale, in collaborazione con l’Università di Palermo, ha predisposto un opuscolo tecnico con tutte le informazioni sui sintomi, i fattori di diffusione e le tecniche di prevenzione, già scaricabile dal sito dell’Assessorato Regionale Agricoltura.

“Secondo i dati tecnici", spiegano in una nota dell'assessorato, "Si tratta di un’evoluzione genetica di virus già presenti in quest’area come i TYLC, TYLCS o New Delhi che si manifesta con la stessa sintomatologia di accartocciamento fogliare, in grado di compromette lo sviluppo della pianta e di provocarne la morte. Questo nuovo virus riesce però a superare la tolleranza genetica delle piante alle malattie, introdotta nelle più recenti varietà di pomodoro, per permettere la coltura nelle aree infette. Un aspetto che sta creando preoccupazione tra i produttori”.

Il lavoro di questi mesi ha portato all’isolamento del virus e all’individuazione di pratiche per ridurne la diffusione. A giorni sarà sottoscritta anche un’intesa di collaborazione con gli organismi scientifici.

Irene Savasta
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1505383848-3-peugeot.jpg