Attualità Siracusa 23/02/2017 12:55 Notizia letta: 191 volte

Neapolis di Siracusa, le guide turistiche: E' in stato d'abbandono

Che fine fanno i fondi per l'archeologia?
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/23-02-2017/neapolis-siracusa-guide-turistiche-stato-abbandono-420.jpg

Siracusa - Il sito archeologico della Neapolis di Siracusa completamente abbandonato a sè stesso. Monumenti coperti da arbacce, aree di prestigio transennate o inaccessibili e degrado ovunque. E' quanto denunciato dalle guide turistiche di Siracusa. L'area archeologica, com'è noto, comprende oltre ad alcune testimonianze di epoca preistorica, il settore della città antica con alcuni monumenti pubblici tra i più famosi dell’antichità quali il Teatro, la soprastante area del Ninfeo con la Via dei Sepolcri, l’area del Santuario di Apollo, l’ara di Ierone, l’anfiteatro romano, un’ampia area di cave di pietra, una vasta necropoli e la chiesetta normanno-sveva di S. Nicolò.

In particolare, l'area di Ierone, l'anfiteatro romano e le latomie sarebbero quelle più colpite dall'incuria. La denuncia, raccolta da Live Sicilia, è stata rilasciata effettuata da Lucia Iacono e Carlo Castello dell'associazione Guide Turistiche di Siracusa. Non solo erbacce, comunque: c'è anche un problema relativo alla manutenzione, con moltissime zone inaccessibili. E' ormai un dato di fatto: l'archeologia, in Sicilia, non è una priorità evidentemente per l'assessorato.

Basti pensare alla mancata istituzione formale del Parco archeologico, nonostante il decreto di perimetrazione firmato dall’allora assessore regionale ai Beni Culturali Mariarita Sgarlata, nell’aprile 2014. Senza la costituzione del Parco, La Neapolis non ha autonomia e quindi vengono a mancare anche gli introiti provenienti dagli ingressi.

Per riqualificare e valorizzare dal punto di vista funzionale l’area archeologica della Neapolis ci sono i 2.520.694,46 euro finanziati dal PON Cultura e Sviluppo del Ministero dei Beni Culturali. Poi, per la riqualificazione e valorizzazione funzionale del Parco Archeologico e dell’orecchio di Dioniso ulteriori 6.583.445,75 euro, previsti dal Pac-Pon “Cultura e Sviluppo”. Fermo restando che questi finanziamenti dovrebbero essere utilizzati, altrimenti saranno revocati, così come accaduto già nel 2015.

Irene Savasta
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1505383848-3-peugeot.jpg