Cronaca Agrigento 23/02/2017 17:41 Notizia letta: 1367 volte

Povera la mia Scala dei Turchi, rossa per la ruggine

E' un danno passeggero, per fortuna
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/23-02-2017/povera-scala-turchi-rossa-ruggine-420.jpg

Agrigento - La colpa è della ruggine se per qualche giorno la Scala dei Turchi da bianca è diventata rossa. Il fenomeno sarebbe dovuto a un enorme quantitativo di ferro, secondo quanto ha appurato l’Arpa, dopo i primi esami che continueranno per verificare la presenza anche di altri metalli.

A dare l’allarme era stato l’ambientalista Claudio Lombardo, presidente dell’associazione Mareamico, che aveva avanzato tre possibili cause: “Potrebbe trattarsi di ossido di ferro (ruggine, ndr), trascinato fino alla spiaggia dalle abbondanti piogge, o di iperproduzione di alghe rosse, dovuta all’inquinamento, oppure l’ipotesi peggiore, di scarti di lavaggio delle cisterne di qualche nave di passaggio”.

Ma da dove arriva tutto questo ferro? Spetterà alla Capitaneria di porto accertarlo, ma il direttore dell’Arpa di Agrigento si è fatto un’idea precisa. “Da una nave saliera che avrà pensato bene di scaricare le stive in mare. A Porto Empedocle numerose imbarcazioni caricano il salgemma estratto dalle miniere della zona, soprattutto a Realmonte. Il sale ovviamente corrode e produce ruggine che qualcuno avrà scaricato in acqua. Le correnti degli ultimi giorni, anziché portarlo a largo l’ha trascinato fino a riva. Mi auguro che la Capitaneria accerti quale nave sia responsabile di questa situazione”.

Redazione
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1512997998-3-pirosa.gif