Appuntamenti Ispica

Ispica, festa della Patena

28 febbraio

Ispica - Reliquie della S. Croce o “Patena”. Trattasi di un rito che ha origine nell’antico calendario liturgico siciliano, che celebrava il ricordo della Flagellazione di Gesù il martedì precedente il Mercoledì delle Ceneri. La reliquia della Croce si conserva nella Basilica da circa tre secoli: venne donata a Don Maurizio Statella da tale frate Giovan Battista da Milano, reliquia con il sigillo del Cardinale Francesco Maidalchini attestante: “che il frammento era stato preso dalla Croce di Cristo custodita nella Chiesa di S. Croce in Gerusalemme, in Roma”. La Reliquia venne autenticata dalla Curia Vescovile di Siracusa il 22 luglio del 1624, dietro autorizzazione di Papa Innocenzo X.

Subito dopo il terribile terremoto del 1693 che rase al suolo l’antica Spaccaforno, il marchese Statella, miracolosamente illeso, donò la reliquia alla Basilica S. Maria Maggiore, i cui Rettori la fecero incastonare in una “patena” argentea opera degli orafi ispicesi Mauro e Antonino Nizza. La festa si svolgerà secondo il seguente programma:

- ore 10,30 Concelebrazione Eucaristica in Basilica;
- la processione percorrerà le seguenti vie: Meli, Bianchi, Galliano, Raffaello, Roma, P.zza Unità
d’Italia, XX Settembre e rientro in Basilica con solenne benedizione finale e tradizionale saluto al
SS. Cristo Flagellato alla Colonna.

Per i Confrati dell’Arciconfraternita S. Maria Maggiore di Ispica e la Comunità tutta rappresenta un momento particolarmente significativo che da inizio, seppur con anticipo, alla Quaresima ed ai suggestivi riti che ogni venerdì si ripetono da secoli nella Basilica, un patrimonio di tradizioni e fede che si perpetua nel tempo, in cui la sacra Liturgia e la pietà popolare rivivono nelle tradizionali processioni, vissuti con grande intensità dall’intera collettività ispicese.

http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1512997998-3-pirosa.gif