Appuntamenti Mascalucia 16/03/2017 15:38 Notizia letta: 112 volte

Tanti modi di dire donna, una mostra

Si conclude domani, 17 marzo
  • http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/16-03-2017/tanti-modi-dire-donna-mostra-500.jpg
  • http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/16-03-2017/1489675245-1-tanti-modi-dire-donna-mostra.jpg&size=333x500c0
  • http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/16-03-2017/1489675245-2-tanti-modi-dire-donna-mostra.jpg&size=375x500c0
  • http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/16-03-2017/1489675246-3-tanti-modi-dire-donna-mostra.jpg&size=367x500c0
  • http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/16-03-2017/tanti-modi-dire-donna-mostra-100.jpg
  • http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/16-03-2017/1489675245-1-tanti-modi-dire-donna-mostra.jpg
  • http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/16-03-2017/1489675245-2-tanti-modi-dire-donna-mostra.jpg
  • http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/16-03-2017/1489675246-3-tanti-modi-dire-donna-mostra.jpg

Mascalucia - Si conclude domani la Mostra "Tanti modi di dire donna", curata e allestita da Anna Caschetto nell'Antisala del Cinema Moderno di Mascalucia e inaugurata lo scorso 8 Marzo, in occasione della speciale ricorrenza dedicata all’altra metà del cielo.

L'esposizione, che ha riscontrato un notevole interesse da parte del pubblico, annovera artisti di fama regionale e nazionale, i quali hanno interpretato il tema prescelto con una pluralità di linguaggi artistici, dalla pittura al disegno, alla scultura, alla fotografia, al collage.

Questi, nel dettaglio, gli artisti che hanno aderito all’iniziativa culturale realizzata dalla Caschetto, esponendo le proprie opere nel foyer della Sala del Cinema Moderno di Mascalucia:

Grazia Campione, da Modica; Giuseppe Coppolino e Cosimo Di Guardo, da Catania; Giacinto Giurdanella, disegnatore modicano che ha realizzato una serie di pastelli raffiguranti figure antropomorfe e teriomorfe presenti nelle mensole di balconi barocchi delle città iblee; Gianni Mania, fotografo sciclitano, Nicolò Montalto ed Elettra Nicotra da Catania, Antonio Santacroce, rosolinese di nascita ma catanese d’adozione, autore della scultura “Madre e Figlio”, collocata in Piazza Castello ad Acicastello; Enrico Spadaro, da Modica.

Redazione
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1492239221-3-ecodep.gif