Attualità PALERMO

Musica: una Traviata nella Palermo Belle epoque al 'Massimo'

PALERMO, 18 MAR Una "Traviata" made in Palermo debutta domani sera alle 20,30 al Teatro Massimo, protagonista la giovanissima Jessica Nuccio, 32 anni, che torna nella sua città, scene e costumi di Francesco Zito, palermitano anche lui, applaudito in tutto il mondo. L'opera, tra le più amate e rappresentate, questa volta avrà un'innovazione, sottolineata dal direttore artistico Oscar Pizzo: un profumo, creato per l'occasione da Emanuel Ungaro e dal parfumer Alberto Morillas, per intenderci quello che ha creato le essenze per Chanel, Armani, Bulgari, e sarà diffuso in tutto il teatro per sottolineare alcune scene e accompagnerà il corso degli eventi.
    Il profumo prende il nome dalla protagonista, "Violetta Valery".
    Le scene sono un esplicito omaggio all'Art Nouveau che tanto successo ebbe a Palermo, nel secondo atto c'è una citazione della grande vetrata di Villa Malfitano e per il terzo si è fatto riferimento a degli schizzi del Basile. Si tratta dunque di un grande omaggio a Palermo e al suo teatro lirico, una Palermo della Belle Epoque che viene celebrata attraverso la musica di Verdi. La regia è di Mario Pontiggia, antica conoscenza del pubblico del Massimo che sottolinea la grande modernità dell'opera e la sua cifra di contestazione verso la morale borghese. Il soprintendente Francesco Giambrone si è detto "molto fiero di questo momento felice del Teatro che registra il tutto esaurito dall'inizio dell'anno e di questo spettacolo interamente pensato e costruito nei laboratori del Massimo, ma fiero anche della tournée in Giappone che attende Traviata e Tosca in primavera". Sul podio il giovane Giacomo Sagripanti alle prese con una delle partiture più belle e difficili di tutto il panorama lirico dell'Ottocento. Nel ruolo di Violetta si alterneranno Jessica Nuccio, Zuzana Markova e Maria Agresta, ma in Giappone andrà Desirée Rancatore. Alfredo sarà interpretato dall'argentino René Barbera e Flora sarà Piera Bivona. Nel ruolo di Germont padre, un grande ritorno, Leo Nucci, uno dei maggiori conoscitori dell'opera verdiana. Leo Nucci canterà il debutto e poi farà parte della tournée in Giappone. Nello stesso ruolo avremo Simone Piazzola, baritono emergente e marito della Nuccio, e Sebastian Catana. Spettacoli fino al primo aprile.
    (ANSA).