Attualità Augusta 28/03/2017 11:28 Notizia letta: 354 volte

Cercandosergio. Una dedica del 1982 e L'educazione sentimentale

L'hashtag lanciata dalla professoressa
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/28-03-2017/cercandosergio-dedica-1982-educazione-sentimentale-500.jpg

Augusta - Una bancarella di libri usati. L'educazione sentimentale di Flaubert. Una dedica. E la fantasia comincia a galoppare. Valeria Paci è un'insegnante. Una donna come tante che, un giorno, mentre si trovava al mercato di Augusta si è imbattuta in una bancarella di libri usati. L'insegnante si ferma, sfoglia qualche pagina ingiallita e alla fine decide di acquistare un classico della letteratura francese, L'educazione sentimentale di Fraubert.

Tornando a casa, una sorpresa: all'interno del libro, una dedica d'amore, datata Natale 1982: "Questo libro è un po' a scatola chiusa, non l'ho letto, ma me ne hanno parlato bene. E poi d'ora in poi, volente o nolente, riceverai spesso libri di autori francesi. Impara ad apprezzarli. Ti amo Sergio".

Valeria Paci non può fare a meno di chiedersi chi sia questo Sergio, amante degli autori francesi e che ha dedicato a qualcuno di molto speciale L'educazione sentimentale, anche se non l'aveva mai letto. Ed è così che è stata lanciata un'hashtag #cercandosergio. La professoressa, infatti, vorrebbe rintracciare quest'uomo per restituirgli il libro. L'hashtag ha avuto subito un grande riscontro.

Sul web, infatti, si sono scatenate le teorie in merito al libro perduto, a chi sia Sergio o alla misteriosa presenza amata. A pagina 74, però, un altro indizio: un biglietto dell'autobus di Roma del valore di 400 lire. Probabilmente, usato come segnalibro. Valeria Paci ha fatto anche un appello all'Atac così da poter risalire, tramite il codice dell'obliteratrice, alla zona frequentata da Sergio.

Intanto, però, le teorie su questa storia d'amore, di cui si è scoperta l'esistenza a 34 anni di distanza, sono diventate oggetto dei temi in classe dell'insegnante. I suoi allievi, infatti, ipotizzano che la fidanzata di Sergio possa aver preso l'autobus e lì, magari, il libro gli possa essere stato rubato insieme alla borsetta. Altri, invece, sostengono che la dedica è stata fatta ad un lui, e non ad una lei. La domanda è aperta più che mai: com'è finita questa storia? Perchè anche se si tratta di un amore finito sulla bancarella, non è mai stato vano.

Irene Savasta