Cronaca Vittoria 02/04/2017 15:15 Notizia letta: 1739 volte

Aste, se il prezzo scende sotto il 50, giudice deve sospendere

L'esperienza di Maurizio Ciaculli
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/02-04-2017/aste-prezzo-scende-giudice-deve-sospendere-500.jpg

Vittoria - Un può che dovrebbe diventare deve. L’art. 164 bis del Codice di Procedura Civile dovrebbe essere emendato scrivendo che il giudice “deve” sospendere la procedura esecutiva di vendita all'asta quando la vendita scende sotto il 50% del valore dell'immobile. Ne è convinto Maurizio Ciaculli, imprenditore vittoriese reduce da una vicenda giudiziaria paradossale. Gli volevano togliere un’azienda agricola di nove ettari e mezzo, del valore di mercato 950 mila euro, per il prezzo vile di 25 mila euro. Il giudice Claudio Maggioni prima ha sospeso la procedura esecutiva, nel mese di gennaio, per “prezzo vile”, poi, il 23 marzo scorso ha emesso l’ordinanza di estinzione del procedimento.

“Il Giudice Maggioni – spiega l’avvocato Giuseppe Nicosia, che ha assistito Ciculli- ha ritenuto che l’art.164 costituisce norma, posta a tutela dell'interesse pubblicistico alla ragionevole durata del processo, e di quello privatistico alla economicità della procedura. La norma, di fatto, impedisce la prosecuzione del processo laddove divenga irragionevole la pretesa del creditore in termini di estrema esiguità del recupero della stessa, esiguità da valutare sia in termini relativi (percentuale del credito soddisfatto rispetto a quello azionato) sia in termini assoluti”.

Redazione
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1505383848-3-peugeot.jpg