Attualità Pozzallo 06/04/2017 11:58 Notizia letta: 456 volte

Si torna a trivellare entro le 12 miglia dalla costa?

Un recente decreto ministeriale direbbe di si
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/06-04-2017/trivellare-entro-miglia-costa-500.jpg

Pozzallo - In Sicilia le piattaforme petrolifere attualmente sono tre e si trovano a Pozzallo, Gela e Agrigento. Ma i permessi chiesti per perforare nel mare di Sicilia sono 15. Adesso, però, sarà possibile tornare a trivellare entro le 12 miglia dalla costa. Anche nel mare di Montalbano?

Si, perchè è stato pubblicato pochi giorni fa in Gazzetta ufficiale un decreto ministeriale che, di fatto, dà alle compagnie petrolifere la possibilità di modificare il programma di sviluppo previsto al momento del rilascio di una concessione e recuperare le riserve esistenti.

Ciò significa che sarà possibile costruire nuovi pozzi e nuove piattaforme. Un testo che lascia pochi dubbi: Al Capo III, articolo 15 si illustrano le attività consentite. “Fermo restando il divieto di conferimento di nuovi titoli minerari nelle aree marine e costiere protette e nelle 12 miglia dal perimetro esterno di tali aree e dalle linee di costa lungo l’intero perimetro costiero nazionale sono consentite, nelle predette aree, le attività da svolgere nell’ambito dei titoli abilitativi già rilasciati, anche apportando modifiche al programma dei lavori originariamente approvato”.

In pratica questo testo garantisce alle compagnie di portare a compimento i piani originari e lascia, addirittura, la possibilità di approtare varianti. Queste modifiche dovranno essere: “funzionali a garantire l’esercizio dei lavori nonché consentire il recupero delle riserve accertate, per la durata di vita utile del giacimento e fino al completamento della coltivazione, nel rispetto degli standard di sicurezza e di salvaguardia ambientale”.

Irene Savasta
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1492239221-3-ecodep.gif