Appuntamenti Ragusa 03/05/2017 11:46 Notizia letta: 599 volte

A Ragusa formazione sul BIM per ingegneri, architetti e geometri

Dal 9 maggio
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/03-05-2017/ragusa-formazione-ingegneri-architetti-geometri-500.jpg

Ragusa - La tecnologia BIM (Building Information Modeling) rappresenta il modello operativo del futuro nella progettazione, costruzione e gestione di un’opera edilizia. Si tratta di sistema adottato ormai in tutta Europa e previsto nel nostro Codice degli Appalti, che coinvolge diversi professionisti dell’edilizia: ingegneri, architetti, geometri, costruttori, impiantisti, gestori e manutentori.

La piattaforma permette di raccogliere digitalmente tutte le informazioni riguardanti un progetto, favorendo la condivisione con i diversi soggetti coinvolti al fine di migliorare efficienza, produttività, interoperabilità e controllo nella realizzazione di una costruzione e nelle sua futura gestione.

Il corso BIM, organizzato da Mobius Formazione, dall’Ordine degli Architetti della Provincia di Ragusa e dal Collegio Geometri e G. L. della Provincia di Ragusa, con il patrocinio dell’Ordine degli Ingegneri, in programma il 9 maggio a Ragusa, mira a formare i professionisti iblei sull’utilizzo della tecnologia BIM e l’applicazione dei software più diffusi. Il corso sarà tenuto da specialisti in materia e progettisti in ambientazione BIM, l’Ing. Andrea Ferrara, l’Ing. Eva Feligioni e l’Ing. Sandro Feligioni. Come ha spiegato il docente Andrea Ferrara, co-autore del libro BIM e Project Management - Guida pratica alla progettazione integrata (Flaccovio
Editore) “il mondo delle costruzioni assiste oggi ad un profondo e rivoluzionario cambiamento caratterizzato dall’implementazione del Building Information Modeling negli asset dei processi organizzativi.

Alla luce della revisione del Codice degli Appalti (D.Lgs 50/2016) e delle recentissime norme UNI 11337-2017 dedicate agli aspetti di gestione di un progetto BIM, il corso descrive gli strumenti da adottare nella progettazione di un’opera civile sviluppando i diversi aspetti dimensionali (dal 3D al 7D) che contraddistinguono il metodo BIM. L’offerta formativa fornisce le opportune conoscenze per la realizzazione e gestione dei modelli di progetto, indagando gli aspetti architettonici, strutturali ed impiantistici oltre ad approfondire le più specifiche tematiche sullo sviluppo dei modelli energetici, economici e gestionali".

Il progetto è stato condiviso con entusiasmo dai rappresentati degli ordini professionali della Provincia di Ragusa. “Il corso rappresenta ormai un’esigenza, considerando che le stazioni appaltanti stanno acquisendo questo metodo - ha spiegato Vincenzo Di Martino, presidente dell'Ordine degli Ingegneri - Ci mettiamo quindi al passo coi tempi e tramite la formazione sul BIM ci avviciniamo ad una concezione più moderna per la nostra categoria professionale. L’utilizzo della metodologia non è una questione territoriale, noi professionisti dobbiamo fare in modo che il nostro isolamento geografico non diventi anche un isolamento culturale".

Il BIM rappresenta un'importante innovazione anche per gli architetti: “Abbiamo accettato volentieri di co-organizzare un corso sul BIM - dichiara Giuseppe Cucuzzella, presiedente dell'Ordine degli Architetti - perché c’è bisogno di recuperare il gap con i paesi Europei nel 60 % dei quali esso è già operativo. Quando anche da noi questa procedura diventerà una pratica corrente, sarà molto più semplice controllare e governare tutto il processo edilizio, dalla progettazione alla realizzazione, alla manutenzione dell'opera. Questo comporterà dei benefici non indifferenti a tutta la comunità, sia dal punto di vista economico, in quanto saranno ridotte se non quasi annullate le varianti in corso d'opera, sia dal punto di vista qualitativo, poiché la sinergia tra tutti i soggetti coinvolti contribuirà senz'altro a migliorare la qualità dell'architettura."

Di stesso parere il presidente del Collegio dei Geometri e G. L. Salvo Mugnieco che dichiara: “Utilissima anche per la nostra categoria l'applicazione della metodologia BIM che permetterà ai tecnici di essere all'avanguardia e di poter guardare con più conoscenza ad un nuovo modo di impostare l'attività progettuale con la possibilità di fare previsioni non più di massima ma esecutive. La gestione di un’opera con questo nuovo metodo sarà per noi tutti una opportunità per sviluppare la professione del Geometra e applicarla alla domanda del territorio. Grazie a Mobius per la disponibilità a formare operatori specializzati nel settore edilizio in genere.

" Il corso si terrà a partire dal 9 maggio fino a giugno e consisterà in 5 lezioni frontali sia teoriche che pratiche, in cui i corsisti potranno esercitarsi sui principali software per la progettazione in ambiente BIM. Il corso, inoltre, permetterà di acquisire crediti formativi per ciascuna categoria professionale: 40 CFP per geometri e ingegneri e 20 CFP per gli architetti. Per richiedere informazioni sull’iscrizione e sul costo del corso è possibile visitare il sito www.mobiusformazione.it o inviare una e-mail a info@mobiusformazione.it

Redazione