Attualità Ragusa 04/05/2017 16:55 Notizia letta: 4065 volte

Ragusa-Catania, il progetto. FOTO

Il rendering
  • http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/04-05-2017/ragusacatania-progetto-foto-500.jpg
  • http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/04-05-2017/1493910281-1-ragusacatania-progetto-foto.jpg&size=1407x500c0
  • http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/04-05-2017/1493910439-1-ragusacatania-progetto-foto.jpg&size=1523x500c0
  • http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/04-05-2017/1493910550-1-ragusacatania-progetto-foto.jpg&size=1538x500c0
  • http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/04-05-2017/ragusacatania-progetto-foto-100.jpg
  • http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/04-05-2017/1493910281-1-ragusacatania-progetto-foto.jpg
  • http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/04-05-2017/1493910439-1-ragusacatania-progetto-foto.jpg
  • http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/04-05-2017/1493910550-1-ragusacatania-progetto-foto.jpg

Ragusa - Undici viadotti, una galleria naturale, un manufatto di attraversamento ferroviario (nel lotto 8) sulla linea Sr-Ct. La superstrada Ragusa-Catania vede lentamente la luce. 

Il progetto definitivo ha portato un aumento, rispetto al preliminare, della tratta di adeguamento in sede propria della SS. 514 e SS. 194 esistenti con la conseguente diminuzione dei tratti in stretto affiancamento e relativo abbattimento degli impatti territoriali per consumo di suolo e sottrazione di aree agricole e di vegetazione naturale, frammentazione degli ecosistemi, creazione di aree
intercluse e reliquati.

La conseguenza di tali ottimizzazioni ha portato un assetto che prevede dieci svincoli oltre l’interconnessione di testa con l’autostrada Sr-Ct. Il numero dei viadotti è passato da 19 a 11 e sono stati eliminati alcuni tratti in galleria, che presentavano complessità realizzative e difficoltà di inserimento ambientale. Per quanto riguarda la viabilità secondaria, il progetto definitivo ha contemplato la rimodulazione e riconnessione della viabilità locale ottimizzando le intersezioni di strade vicinali. Sono stabiliti i sistemi di esazione a “flusso libero” senza barriere e caselli tradizionali. 

Redazione
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1505383848-3-peugeot.jpg