Appuntamenti Ragusa 08/05/2017 12:01 Notizia letta: 234 volte

Fondi ed energie rinnovabili, un convegno a Ibla

Martedì 9 maggio
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/08-05-2017/fondi-energie-rinnovabili-convegno-ibla-500.jpg

Ragusa - Sviluppo strategico ed efficienza energetica in Sicilia. Attraverso i i finanziamenti europei oppure traite specifiche linee di credito o mediante i progetti di finanza e perfino dal crowdfunding. Sono questi gli argomenti che saranno trattati martedì 9 maggio al Teatro Donnafugata di Ragusa Ibla, a partire dalle 10, grazie ad un tour informativo e formativo promosso da SicilEsco.

L’obiettivo è quello di illustrare le opportunità che è possibile attivare per gli enti pubblici attraverso il partenariato pubblico privato e i fondi che supporteranno l’efficienza energetica e l’energia rinnovabile. Alcune di queste arrivano dai bandi regionali di prossima uscita previsti nell’ambito delle misure del Por Fesr 2014-2020, così come altri fondi sono reperibili mediante i progetti “smart cities”, ma è possibile anche generare risorse dal trattamento dei rifiuti organici e dei reflui creando biometano per i trasporti e per la produzione di energia elettrica.

Per tutta la giornata di martedì 9 maggio si alterneranno numerosi relatori ed esperti che consentiranno di approfondire le varie tematiche, ma anche di creare un confronto con i rappresentanti istituzionali della pubblica amministrazione locale e della Regione. Per quest’ultimo ente interverranno i vertici dell’Assessorato Regionale Energia, Nicola Barbalace e Domenico Armenio, il direttore generale dell’Assessorato Attività produttive, Alessandro Ferrara, e il dirigente regionale della raccolta differenziata, Salvatore Cocina.

Ma tra gli attesi ospiti ci sono anche l’esperto energetico Francesco Cappello dell’Enea, il docente universitario Antonello Pezzini, consigliere e questore del comitato economico e sociale europeo, l’avvocato Augusto Vacca,  esperto giuridico del Dipartimento per la programmazione e il coordinamento delle politica economica della Presidenza del Consiglio dei Ministri (ex ufficio tecnico Finanza di Progetto). Coinvolti anche gli ordini professionali, l’Ance e la Confindustria. Interverrà inoltre Banca Agricola Popolare di Ragusa per illustrare le linee di credito dedicate al settore.

“L’obiettivo di questa giornata di approfondimento è quello di mettere insieme i vari soggetti interessati al partenariato pubblico-privato in un’ottica di reale sviluppo strategico per l’isola – spiega Marco Anfuso, presidente di SicilEsco – Avremo le pubbliche amministrazioni locali, i rappresentanti dell’amministrazione regionale, che ci parleranno dei bandi a breve disponibili, e avremo anche le Esco che sono nei fatti l’anello che è mancato fino ad ora in quella che definiamo la filiera della buona energia. Abbiamo visto che il settore pubblico sempre più spesso non riesce a portare avanti, per carenza di fondi o di personale tecnico, i progetti riguardanti l’efficienza energetica. Le Esco sono il partner giusto perché permettono di realizzare tutti questi segmenti dinnanzi ai quali il pubblico si ferma.

Stesso discorso vale anche per il settore privato rispetto al quale si aprono grandi opportunità per ridurre i consumi e per generare risorse. Ne parleremo con un parterre davvero d’eccezione, con esperti nazionali e regionali che ci offriranno spunti, best practices e soluzioni innovative in modo da creare sinergia e sviluppo per il territorio, a partire dagli obiettivi previsti dai patti dei sindaci, dove sono stati programmati tutti gli interventi per migliorare l’efficienza energetica e sviluppare le rinnovabili. E in questa ottica le Esco sono gli interlocutori giusti”.

Le Esco, cioè le Energy Service Company, anche secondo la Commissione Europea, sono i  soggetti che offrono servizi integrati, a partire dalla diagnosi energetica, individuando i migliori interventi realizzabili, ma anche le risorse economiche utili per l’investimento, ripagandosi attraverso il risparmio in bolletta. SicilEsco è l’associazione che nasce dall’incontro tra le principali società di servizi energetici e professionisti del settore in Sicilia. Si propone come interlocutore rappresentativo in grado di collaborare con le istituzioni e gli enti per la promozione e lo sviluppo dell’efficienza energetica e lo sviluppo delle rinnovabili. E’ composta da 30 imprese rappresentative di tutto il territorio siciliano.

Redazione