Economia Bando 12/05/2017 14:48 Notizia letta: 430 volte

Semina diretta, i contributi della Regione

C'è tempo fino al 15 maggio
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/12-05-2017/semina-diretta-contributi-regione-500.jpg

Palermo - Per gli agricoltori, c’è un’opportunità di formazione per imparare a preservare la fertilità e limitare l’erosione del suolo con la tecnica della semina diretta e accedere alla misura 10.1f del Psr (Programma di Sviluppo Rurale) Sicilia.
I corsi di formazione sulla semina diretta sono organizzati da Semina Diretta 2.0 no profit. Le iscrizioni sono aperte fino al 15 maggio. Potranno accedere alla misura che prevede pagamenti agroambientali per l’adozione di tecniche di agricoltura conservativa gli agricoltori singoli o associati che accettino gli impegni previsti per superfici seminative di estensione non inferiore a 2 ettari per le aziende individuali e 10 ettari in caso di associazione fra coltivatori.

L’erogazione del premio è legata all’assunzione di obblighi specifici da mantenere per l’intero periodo come il divieto di effettuare lavorazioni del terreno, il mantenimento in loco dei residui delle colture a protezione del suolo, il monitoraggio delle infestanti. L’importo dei pagamenti è stabilito nella misura fissa di 235 euro per ettaro. La misura può essere richiesta per tutte le superfici seminative del territorio regionale.

Le domande dovranno essere presentate online sul portale Sian entro il 15 maggio e successivamente inviate in formato cartaceo ai competenti uffici del Dipartimento Agricoltura della Regione Siciliana.
La dotazione complessiva della misura è di 500.000 euro per ciascuna annualità della programmazione 2014/2020. ll corso promosso da Semina 2.0 prevede una sessione in aula e una in campo, con dimostrazione pratica della tecnica, con modalità che saranno pubblicate sul sito www.seminadiretta.org entro la fine di maggio. Per informazioni, è possibile chiamare gli uffici di Semina Diretta 2.0 al 342/6145522 o al 334/9684010 o scrivere a segreteria@seminadiretta.org.

Ma in che consiste la semina diretta? Prevede la semina senza aratura e senza preparazione del terreno ed è finalizzata alla conservazione del suolo agrario. I vantaggi sono ambientali come il contenimento dell’erosione superficiale. Con le arature, inoltre, si tende a distruggere la biodiversità. Altro vantaggio è il contenimento delle emissioni di Co2 nell’aria. 

Redazione
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1505383848-3-peugeot.jpg