Giudiziaria Ragusa 15/05/2017 09:45 Notizia letta: 561 volte

Pamela Canzonieri, iniziato il processo in Brasile

Unico imputato, Antonio Patricio Do Santos
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/15-05-2017/pamela-canzonieri-iniziato-processo-brasile-500.jpg

Ragusa - E' iniziato in Brasile il processo sull'omicidio di Pamela Canzonieri, la giovane donna ragusana uccisa a Morro de Sao Paolo il 17 novembre 2017. I genitori della ragazza, Sara e Giovanni Canzonieri, si trovano in Brasile da qualche settimana.

Finalmente, sono riusciti a trovare un avvocato brasiliano che li aiuterà a cercare la verità sulla morte della loro figlia, avvenuta in circostanze ancora tutte da chiarire, nonostante vi sia un reo confesso. Permangono forti dubbi, infatti, sul movente dell'assassino: perchè Pamela è stata uccisa? La polizia brasiliana ritiene che Pamela avrebbe rifiutato le avances dell'unico imputato, Antonio Patricio Do Santos, detto "Fabrizio", detenuto sin da quando venne arrestato dalla polizia.

E' stato lui, secondo la ricostruzione della polizia brasiliana, ad aver strangolato Pamela. Eppure, le incongruenze sono davvero troppe: non coincidono date, orari, persone, dichiarazioni di testimoni e anche le stesse perizie legali.

Non è mai stato ascoltato, nonostante il sollecito dell'avvocato Gianluca Canzonieri al Pm Elisabbetta Ceniccola, titolare delle indagini passate alla procura di Roma, Fabio Marzovilla, l'amico che avrebbe scoperto il corpo senza vita di Pamela e che si è prodigato affinchè la salma potesse essere rimpatriata in Italia. Era presente ai funerali e non è più rientrato in Brasile. Un testimone rimasto sempre a disposizione degli inquirenti e che mai è stato ascoltato. Inoltre, non coincidono gli orari resi noti dalla polizia del Caiuru rispetto ai fenomeni cadaverici riscontrati sul corpo di Pamela. Tante, troppe lacune.

Irene Savasta