Attualità Cinema

Sicilian Ghost Story, un film siciliano apre il festival di Cannes. TRAILER

La Semaine de la critique

Cannes - "In un piccolo paese siciliano ai margini di un bosco, Giuseppe, un ragazzino di tredici anni, scompare. Luna, una compagna di classe innamorata di lui, non si rassegna alla sua misteriosa sparizione. Si ribella al clima di omertà e complicità che la circondano e pur di ritrovarlo, discende nel mondo oscuro che lo ha inghiottito e che ha in un lago una misteriosa via d'accesso.

Solo il loro indistruttibile amore le permetterà di tornare indietro". Questa è la trama di Sicilian Ghost Story, il film siciliano (ed è la prima volta per l'Italia) che apre oggi la Semaine de la critique a Cannes, dove ieri si è inaugurato il festival più prestigioso per cinema europeo. La regia è affidata a Salvo Grassadonia e Antonio Piazza e, contemporaneamente alla proiezione di Cannes,  oggi uscirà anche nelle sale cinematografiche italiane, distribuito dalla BIM.

Secondo Charles Tesson, il direttore della semaine de la critique, si tratta di "un film incredibile, che combina sguardo politico, fantasia e storia d'amore, con potente maestria". Non a caso, evidentemente, è stato scelto per aprire l'evento parallelo più importante del festival. Il trailer è già un piccolo capolavoro e ci dice molte cose sul film.

La location, innanzitutto, ci appare non convenzionale: il parco dei Nebrodi. Finalmente, oseremmo dire, un film girato in una Sicilia diversa dalla solita landa desolata piena di erbacce e fico d'india, o nella solita Sicilia dai paesaggi sontuosi e baroccheggianti, con talmente tanti clichè da aver stancato perfino i siciliani. Al posto del mare, infatti, vi è un inedito lago.

Non ci sono le solite macchiette, non si parla una lingua dall'accento troppo marcato ed è quasi un film di genere, a metà fra il giallo e la storia d'amore. Inoltre, il trailer non ci appare ruffiano: piuttosto, sembra davvero suggerire allo spettatore che si tratta di un prodotto interessante, sicuramente da guardare con attenzione.

http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1512997998-3-pirosa.gif