Attualità Ispica 29/05/2017 19:17 Notizia letta: 323 volte

Monaca: Il Pd ha dissestato il dissesto del Comune

Artifici contabili?
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/29-05-2017/monaca-dissestato-dissesto-comune-500.jpg

Ispica - Il Movimento Civico CambiamoDavveroIspica rappresentato dal consigliere comunale Giannella Isaurico e dal coordinatore cittadino Paolo Monaca, fin dalla sua nascita ha deciso di porre al centro del dibattito politico ed amministrativo il tema del risanamento economico dell’ente in dissesto finanziario.
"L'attenzione è andata crescendo man mano che i mesi e gli anni passavano, facendo emergere una realtà sempre più preoccupante -scrivono i due esponenti di opposizione- . Basti ricordare gli ammonimenti del collegio dei revisori dei conti dell’Ente, i quali certificavano la pessima amministrazione delle finanze comunali e la costante violazione a leggi e a procedure ministeriali che avevano il solo scopo di risanare il bilancio da troppi anni in squilibrio cronico.
Oppure, cosa pensare della relazione degli ispettori del Ministero dell’Economia e delle Finanze con la quale è stato certificato l’alterazione contabile affinchè si rispettasse il patto di stabilità?
Mentre è di qualche settimana fa l’ultima relazione sullo stato di risanamento del bilancio comunale, nella quale i revisori dei conti del Comune di Ispica hanno denunciato alla Corte dei Conti gravissime violazioni di legge che hanno determinato il fallimento della procedura di risanamento finanziario".
"Già da circa 6 mesi abbiamo iniziato un lavoro certosino e grazie ad una qualificata assistenza tecnica abbiamo verificato voce per voce gli ultimi 3/4 bilanci comunali, scoprendo operazioni contabili abilmente omessi ed alterati pur di far quadrare artificiosamente tali bilanci con partite del tutto inesistenti".

“Alla luce di ciò – dichiara il consigliere comunale Giannella Isaurico – abbiamo ponderato tutta la gravità degli aspetti emersi e abbiamo deciso di non scendere a nessun compromesso: amiamo Ispica e la difenderemo soprattutto quando in ballo c’è il futuro dei nostri cittadini, dei nostri figli e dei nostri nipoti. Per questo abbiamo raccolto una corposa documentazione e abbiamo deciso, sempre alla luce del sole, di informare la città e gli organi dello Stato preposti a tutelare l’interesse pubblico offeso e ad intervenire qualora le circostanze lo rendessero necessario”.
“Il bilancio non è semplicemente un fatto tecnico e contabile – è il commento del coordinatore cittadino Paolo Monaca – ma è una cosa seria, è la fotografia reale della salute della città. Un bilancio è fatto di numeri, ma i numeri sono definiti da idee e dal rispetto per l’interesse pubblico rappresentato dal cittadino-contribuente.
Il nostro è un atto di trasparenza e di civiltà, per questo non ci siamo mai posti l’obiettivo di fare scelte per rispondere a categorie speciali di cittadini ed avere un ritorno in termini di consenso.
In questi bilanci ci sono artifici contabili, c’è finanza creativa, ci sono troppe ombre e troppe operazioni azzardate. Non si può più stare zitti: vogliamo sapere come vengono amministrati i nostri soldi, se vengono bene amministrati oppure no. Insomma, amiamo troppo la nostra città e per questo vogliamo vederci chiaro”.

Redazione
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1512997998-3-pirosa.gif