Cronaca Ragusa 06/06/2017 08:58 Notizia letta: 3633 volte

Dall'Albania all'Italia, sgominato traffico internazionale di droga

Operazione eseguita dalla polizia di Ragusa e Guardia di Finanza di Como
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/06-06-2017/dallalbania-allitalia-sgominato-traffico-internazionale-droga-500.jpg

Ragusa - Operazione antidroga eseguita dalla Mobile di Ragusa e dalla Guardia di Finanza di Como,  coordinata dalla Procura distrettuale di Catania. L'operazione ha sgominato un traffico internazionale di marijuana dall'Albania. La droga era destinata alle piazze della droga in Italia.

L'inchiesta, denominata "Balkan", ha portato a 61 indagati, 37 albanesi e 24 italiani. Le indagini sono state avviate nel 2012 e sono stati eseguiti diversi blitz in più città italiane: il più importante è stato eseguito a Catania dalla polizia di Ragusa e guardia di finanza di Como, con il sequestro di 1.000 chili di marijuana e di armi utilizzate dai custodi per proteggere la droga.

Le indagini, condotte separatamente, sono state ora riunite in un unico fascicolo, a dimostrazione che il traffico di droga partiva dall'Albania.

L’attività d’indagine è stata conclusa nel 2015 e la Procura Distrettuale di Catania ha chiesto l’applicazione della misura cautelare in carcere per 61 soggetti italiani e albanesi. Nei giorni scorsi sono stati catturati i promotori ed organizzatori, tutti di origine albanese, mentre 6 sono latitanti.

Tutti i soggetti italiani ed albanesi non destinatari della misura cautelare in carcere, sono stati già individuati ed hanno ricevuto la richiesta di rinvio a giudizio per aver fatto parte di un’associazione a delinquere finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti.

Alcuni dei destinatari dei provvedimenti della Procura della Repubblica non fanno parte dell’associazione ma si sono occupati delle singole cessioni pertanto risponderanno solo di queste.
I destinatari dei provvedimenti sono tutti uomini, 37 albanesi (6 latitanti) e 24 italiani tutti di origini siciliane, la maggior parte di loro della provincia di Ragusa; parte dei destinatari delle misure coercitive al momento delle notifiche si trovavano già in carcere per reati specifici in materia di stupefacenti.

La Polizia di Stato ha arrestato i promotori ed organizzatori del traffico di droga presenti in Italia, ovvero Hoxhaj Fation, albanese, 30 anni, Hoxha Mandi alias Hoxhaj Gentian, albanese, 30 anni, Zhuka Erson, albanese, 30 anni e Kalemaj Roland, albanese, 41 anni. Gli altri erano già in carcere ed alcuni latitanti nel paese natio.
L'organizzazione criminale italo-albanese stava prendendo sempre più piede nel territorio di Modica tentando di sconfinare nel resto della provincia iblea. La recente operazione “Blade” della Polizia di Stato (17 gli arrestati) ha permesso di sgominare l’organizzazione criminale presente nel territorio di Modica, mentre “Balkan” aveva come fine quello di risalire fino a fornitori presenti in Albania e così è stato.

Durante le operazioni antidroga effettuate, sono state sequestrate anche armi da guerra in uso ai membri dell’organizzazione che utilizzavano a protezione dei carichi di ingente valore, considerato che avrebbero fruttato milioni di euro sul mercato.

È stato possibile appurare che la droga in enormi quantità giungeva spesso a Catania dove veniva poi suddivisa in parti più piccole, destinando centinaia di chilogrammi alla provincia di Ragusa. In altre occasioni il corriere tentava di arrivare direttamente nel territorio ibleo senza altri passaggi così da guadagnare di più.
Sono in tutto 15 i ragusani (Ragusa, Scicli, Modica, Vittoria e Comiso) arrestati, 10 Catania e 8 di altre province.

Irene Savasta
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1498126104-3-samot.gif