Attualità Ragusa 13/06/2017 10:57 Notizia letta: 448 volte

Giovanni Mauro, l'analisi del voto

Riceviamo e pubblichiamo
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/13-06-2017/giovanni-mauro-lanalisi-voto-500.jpg

Ragusa - “Dai dati consegnatici dalla prova elettorale appena sostenuta, osservando le realtà della provincia di Ragusa, ma anche altrove, emerge che nelle riflessioni dei cittadini vi è un rinnovato interesse per l’area di centrodestra”. Così il sen. Giovanni Mauro, commissario di Forza Italia per la provincia di Ragusa e segretario alla Presidenza del Senato, commentando i risultati del voto di questa domenica.

“Riemerge un riavvicinamento all’idea di bipolarismo, che qualcuno aveva dato definitivamente per morto – continua il senatore azzurro – ma l’elettorato è ancora troppo frammentato e non si è arrestata l’emorragia dell’astensione. Per noi siciliani, che siamo alla vigilia di una sfida di capitale importanza come la competizione regionale, è importante adesso interrogarsi per riuscire ad interpretare al meglio il messaggio che i nostri concittadini ci hanno mandato con le loro scelte nelle urne.

Sono della convinzione che sia nella corsa a Palazzo d’Orléans in autunno che nelle amministrative della primavera 2018, nella nostra area politica, bisognerà ritrovare le ragioni dell’unità. In provincia di Ragusa, per esempio, ci apprestiamo all’inizio delle manovre pre-elettorali che riguardano città importanti e sarà fondamentale per il centrodestra non disperdere energie e idee, non diluire le forze e fare quadrato intorno a contenuti di spessore, sottoponendo agli elettori progetti seri e non slogan utili solo a un bel packaging privo di sostanza”.

“Il mio auspicio, per il ruolo che ricopro – conclude il commissario provinciale di Forza Italia – è quello che tutte le forze politiche di centrodestra riescano a fare sintesi, noi faremo la nostra parte, sicuri, come abbiamo visto, che l’area liberale, moderata, cristiana e garantista se unita sa essere un temibile avversario della sinistra e dei populismi e deve puntare a tornare ad essere forza di governo nei territori”.

Redazione