Appuntamenti Vittoria 14/06/2017 11:06 Notizia letta: 224 volte

Vittoria Jazz Fest, arriva la Sicily Dixeland Street Band

16 luglio
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/14-06-2017/vittoria-jazz-fest-arriva-sicily-dixeland-street-band-500.jpg

Vittoria - Dopo l'anteprima di Scoglitti, il Vittoria Jazz Festival 2017 è pronto ad ‘occupare’ per dieci giorni di fila il centro storico di Vittoria. Galvanizzato dai concerti itineranti delle Street band lungo le vie di Scoglitti, la contagiosa atmosfera delle bande di strada approderà anche a Vittoria per il debutto ufficiale del Festival venerdì 16 giugno. Alle 20 la parata della Sicily Dixeland Street Band, capitanata da Nicola Giammarinaro farà capolino dall'isola pedonale della via Milano per attraversare tutta la via Cavour, salotto buono della città, e infine si esibirà in piazza del Popolo.

"Daremo l'avvio ufficiale al decennale del festival e ai suoi dieci incredibili giorni di jazz che, nel rispetto di una formula ormai collaudata, verrà a mescolarsi in un suggestivo mix artistico a mostre, presentazioni di libri, concorsi musicali e degustazioni di wine e altre prelibateze del territorio. Dieci giorni in cui Vittoria vivrà costantemente l'aria della festa nel segno del jazz facendo invidia alle rassegna jazzistiche più accreditate nel panorama nazionale”, annuncia Luciano D' Amico, presidente della Sicily Jazz Music, che del festival è l'anima organizzativa, in parte condivisa con Angelo Cafiso, papà di Francesco Cafiso che, ancora una volta, sta firmando la direzione artistica del festival.

Ecco gli eventi musicali e artistici del Vittoria Jazz Festival nel suo primo fine settimana da segnarsi in agenda: venerdì 16 giugno in contemporanea con la musica della Street band guidata da Giammarinaro, l'apertura della collettiva di fotografia "Visions. Linguaggi fotografici a confronto”, organizzata dal circolo Asa 25, di stanza all'Antica Centrale Elettrica in piazza Enriquez tutti i dieci giorni del festival.
E ancora "Zucchero e catrame”, mostra di Momò CCalascibetta che apre nei bassi di palazzo Gucciardello. “Homo lundens” di Antonio Labruna a Castello Enriquez e I kaleidos di Carlo Massimo Franchi nella galleria d'arte Edonè.

Sabato 17 giugno il festival torna ai luoghi dell'origine con il concerto di Antonio Farao Boundaries in piazza Enriquez alle ore 22. Il giorno dopo, domenica 18 giugno, concerto di Lydian Sound Orchestra alle ore 22.
Da seguire prima del concerto alle ore 19 al Chiostro delle Grazie l'incontro promosso dall'Archeoclub Vittoria su "Il territorio di Camarina nell'antichità" con il prof. Giovanni Uggeri dell’Università di Roma.
E sempre domenica 18 giugno primo appuntamento con il Vittoria Jazz & Blues giunto alla sua quarta edizione. Prima proposta del suo direttore artistico Giuseppe Gambina è Lest' Get Lost di Bruce Weber.

Redazione
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1505383848-3-peugeot.jpg