Attualità Palermo 15/06/2017 17:11 Notizia letta: 163 volte

La Vardera: la candidatura non era un bluff ma il film lo faccio lo stesso

Parla Ismaele La Vardera
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/15-06-2017/vardera-candidatura-bluff-film-faccio-stesso-500.jpg

Palermo - La candidatura non è stata un bluff ma il film lo sta facendo lo stesso. Parla così Ismaele La Vardera, il giovane candidato a sindaco di Palermo finito nell'occhio del ciclone mediatico perchè accusato di aver fatto finta di candidarsi solo per produrre un documentario.

"Voglio rassicurare i miei elettori e anche chi non mi ha votato: la mia candidatura non è stata un bluff. Avrei fatto volentieri il sindaco, ma Orlando, Ferrandelli e Forello mi hanno largamente battuto". Lo dichiara lo stesso La Vardera sulla sua pagina ufficiale facebook. Poi, aggiunge nel video messaggio: "Che male c'è a rendere trasparente la politica? Per farlo meglio mi sono fatto aiutare da persone con le quali ho collaborato e che mi hanno sostenuto in questi mesi: Davide Parenti (autore delle Iene e Claudio Canepari)".

La Vardera, porta come esempio Macron, che ha documentato la sua elezione, e dichiara che quasi tutti hanno dato il consenso per le riprese tranne uno (Francesco Benigno, con cui ha avuto la famosa lite). Una bella trovata pubblicitaria, non c'è che dire. Fatta sulle spalle degli elettori, ovviamente.

Con tutto il rispetto per questo giovane, tra l'altro inviato delle Iene, forse sarebbe stato meglio avvertire gli elettori prima che si sarebbe prodotto questo film e non dopo. Un risultato l'ha sicuramente raggiunto: il suo documentario (o film, o fiction, qualcunque cosa sarà), sicuramente farà un bel po' di ascolti. E di incassi.

Irene Savasta