Attualità Vittoria 16/06/2017 08:47 Notizia letta: 179 volte

Confesercenti: annotazioni critiche sul PRG di Vittoria

Spirito propositivo
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/16-06-2017/confesercenti-annotazioni-critiche-vittoria-500.jpg

Vittoria - Con spirito costruttivo e propositivo, mettendo in luce i possibili punti di forza che potrebbero derivarne dalla correzione e revisione delle attualità criticità, la Confesercenti entra nel dibattito relativo alla proposta di revisione del Prg di Vittoria prima che lo stesso venga consegnato all’analisi del Consiglio Comunale per la sua ratifica finale. Così durante l’ultima riunione del consiglio direttivo provinciale è stato votato un documento contenente alcune proposte che riguardano soprattutto l’allargamento delle aree produttive destinate alle aziende dell’agroalimentare e una visione strategica diversa per lo sviluppo di Scoglitti con una serie di proposte fattibili per la zona artigianale, il potenziamento dell’area cimiteriale e soprattutto il recupero di una destinazione urbanistica per la realizzazione di un villaggio turistico.

“Ci rivolgiamo al sindaco di Vittoria, Giovanni Moscato, alla Giunta Municipale, alla Commissione consiliare ‘Assetto e territorio’ e ad ogni forza politica interessata al futuro economico della città che, certamente, dal nuovo strumento urbanistico dovrà trarre giovamento – afferma il presidente provinciale della Confesercenti, Luigi Marchi – ed auspico che le proposte della mia organizzazione siano accolte.

Proponiamo di allargare l’area destinata alle attività produttive e nello stesso tempo regolarizzare l'indotto agroalimentare attualmente presente che insiste presso la s.p. 69 e in cui sono ubicate una serie di attività produttive ed economiche. In particolare – aggiunge Marchi - si propone che l’area larga 500 metri per lato strada (1000 metri) della s.p. 69 dall'incrocio di via Angelo Musco sino all'incrocio Marchione sia inserita nel Prg come area di attività produttiva, di distribuzione e della logistica”.

La Confersecenti chiede inoltre di rivedere le scelte fatte per la zona artigianale e industriale di Scoglitti.
“La zona artigianale e industriale – insiste la Confesercenti - non può continuare ad essere allocata sullo stradale Scoglitti-Gela, strada fortemente transitata da turisti e punto di snodo importante per la viabilità del territorio, pertanto riteniamo più idonea come area la zona dello stradale di Alcerito o Alcerito vecchio o contrada Lucarella all’incrocio con la s.p. 31.

Per quanto concerne le potenzialità di sviluppo turistico di Scoglitti si propone di ampliare sia l’area destinata alla sosta di camper e campeggio che le zone adibite ad aree parcheggio che allo stato dei fatti risultano sottodimensionate e frastagliate. Inoltre andrebbe recuperata la destinazione d’uso a villaggio turistico dal lato della riviera di Cammarana”. Altro punto fondamentale di riflessione riguarda l’area cimiteriale. “Abbiamo registrato che la revisione del PRG – aggiunge Luigi Marchi - non prevede un ampliamento dell’area cimiteriale di Scoglitti. Confrontata con il precedente PRG dove si prevedeva la creazione di una nuova area cimiteriale, oggi eemerge nel nuovo PRG l'inesistenza di un’area per il nuovo cimitero, pertanto, appare opportuno individuare un’area idonea ed adeguata”.

Altra proposta riguarda l’istituzione di un cimitero degli animali domestici con l’individuazione di un’apposita area. In ultimo, secondo la Confesercenti, va rivista la scelta relativa al tratto di strada della s.p. 69 identificata dall’Amministrazione Comunale come E1 ed E2: si richiede di destinare questo tratto di strada provinciale ad area destinata alle attività produttive, della distribuzione e della logistica.
 

Redazione
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1498126104-3-samot.gif