Attualità Ragusa 18/06/2017 11:41 Notizia letta: 1428 volte

Per Touring club e Legambiente spiagge iblee ultime in classifica

Assegnate le Vele
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/18-06-2017/touring-club-legambiente-spiagge-iblee-ultime-classifica-500.jpg

Ragusa - Sono 33 le spiagge siciliane che hanno ricevuto le "vele", il riconoscimento annuale assegnato da Legambiente e Touring Club. Questa speciale classifica prende in considerazione alcuni parametri importanti, come qualità ambientale e accoglienza. E mentre il litorale messinese si piazza nei primi posti della speciale classifica, brutte notizie per quello ragusano: nessuna spiaggia, infatti, si trova nei piani alti della classifica.

Marina di Ragusa, addiritutta, nemmeno c'è, nonostante l'assegnazione della bandiere blu. La classifica funziona in questo modo: cinque vele è il massimo punteggio che si può ottenere e sono assegnate ai comuni che si sono distinti per  qualità delle acque di balneazione, raccolta differenziata dei rifiuti, gestione delle risorse idriche, istituzione di aree pedonalizzate, tutela del centro storico: in parole povere, tutto ciò che permette un turismo sostenibile in armonia con l'ambiente.

Nella fascia alta della classifica, come si diceva, non c'è nessuna spiaggia iblea. Per trovare la prima spiaggia bisogna scorrere fino a due vele per incontrare Maganuco. Una stella appena per Sampieri, Costa di Carro, la Foce dell’Irminio e Santa Maria del Focallo. Male anche Pozzallo, in fondo alla classifica insieme alla celebre Punta Secca.

In Sicilia, la prima spiaggia è Salina: qui, per godere di una vacanza al top in quanto a servizi e qualità ambientale, basta recarsi nelle spiagge di Leni, Malfa e Santa Marina Salina, dove ci sono anche strutture per disabili. Ottimi riconoscimenti anche per il trapanese, con Favignana e San Vito Lo Capo e per Selinunte, che totalizza quattro vele. Buon risultato anche per Ustica con la sua riserva naturale. Non eccellenti ma comunque ottime (totalizzano 4 vele), Vendicari, Cala Mosche e Capo Passero. Una considerazione sorge spontanea: ottenere la bandiera blu, dunque, non è sinonimo di una spiaggia di qualità.

Irene Savasta
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1498126104-3-samot.gif