Attualità Siracusa 22/06/2017 20:17 Notizia letta: 381 volte

Il sommergibile fantasma: ispezione al Veniero

Operazione della Marina Militare
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/22-06-2017/sommergibile-fantasma-ispezione-veniero-500.jpg

Siracusa - E' affondato 92 anni fa con tutto l'equipaggio a circa 5 miglia dalla costa di Portopalo di Capo Passero e ieri, i palombari del Combusin (Comando Subacquei ed Incursori) si sono immersi a 55 metri di profondità per ispezionarne il relitto. Stiamo parlando del Regio Sommergibile Sebastiano Veniero, il sommergibile della Regia Marina che il 24 agosto 1925 salpò da Portoferraio (Isola d'Elba) con a bordo 48 uomini, tra cui 9 allievi siluristi e motoristi. Al comando c'era il capitano di fregata Paolo Vandone.

Il Veniero doveva prendere parte ad un'esercitazione: si sarebbe dovuto disporre in agguato tra Capo Passero e Capo Murro di Porco. Tuttavia, dopo la partenza, il sommergibile svanì nel nulla.Noto da diverso tempo (almeno dagli anni '70) ai pescatori, il relitto del sommergibile è stato identificato nel 1993. La sua storia è stata raccontata da Enzo Maiorca, scoparso pochi mesi fa.

Il Gruppo Operativo Subacquei ha condotto l’immersione da bordo di Nave Anteo proprio nel giorno del  compleanno della medaglia d’oro al valor di Marina, insieme alla figlia, Patrizia Maiorca,  e al personale della Soprintendenza del mare della Regione Sicilia.

L'immersione si è svolta sulla verticale del relitto, una complessa attività subacquea che solo la Marina Militare è in grado di condurre in tutto il Mediterraneo. Ha assistito all'immersione anche il Prefetto di Siracusa, Giuseppe Castaldo. L'attività subacquea in questione ha una durata  complessiva di circa 104 ore (4 giorni e 8 ore). E' stata verificata la conservazione del relitto ed è stata effettuata anche una mappatura del fondale.

Irene Savasta
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1505383848-3-peugeot.jpg