Cultura Siracusa 01/07/2017 23:25 Notizia letta: 1386 volte

Commuovono Ficarra e Picone. Le Rane. Spettacolo potente

Audace e moderno
  • http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/01-07-2017/commuovono-ficarra-picone-rane-spettacolo-potente-500.jpg
  • http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/01-07-2017/1498944590-1-commuovono-ficarra-picone-rane-spettacolo-potente.jpg&size=749x500c0
  • http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/01-07-2017/1498944645-1-commuovono-ficarra-picone-rane-spettacolo-potente.jpg&size=749x500c0
  • http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/01-07-2017/1498944684-1-commuovono-ficarra-picone-rane-spettacolo-potente.jpg&size=749x500c0
  • http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/01-07-2017/1498944684-2-commuovono-ficarra-picone-rane-spettacolo-potente.jpg&size=750x500c0
  • http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/01-07-2017/commuovono-ficarra-picone-rane-spettacolo-potente-100.jpg
  • http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/01-07-2017/1498944590-1-commuovono-ficarra-picone-rane-spettacolo-potente.jpg
  • http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/01-07-2017/1498944645-1-commuovono-ficarra-picone-rane-spettacolo-potente.jpg
  • http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/01-07-2017/1498944684-1-commuovono-ficarra-picone-rane-spettacolo-potente.jpg
  • http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/01-07-2017/1498944684-2-commuovono-ficarra-picone-rane-spettacolo-potente.jpg

Siracusa - Commuovere. Fra tutti i verbi è forse quello più improbabile. Eppure necessario. Giorgio Barberio Corsetti ha dato vita a uno spettacolo potente nelle Rappresentazioni Classiche di Siracusa. Sua la scelta di chiedere a Ficarra e Picone di recitare nel ruolo di Dioniso e del servo Xantia, rendendo appetibile al grande pubblico la commedia. Il rischio? Scadere nell'oleografia, nello show televisivo. Nulla di più lontano. I comici palermitani si sono fatti plasmare dal regista, mantenendo i loro caratteri riconoscibili, Valentino Picone, il mamo, il buono e stupido della coppia, Salvo Ficarra il cinico e cattivo. 

Ma in questa impaginazione scontata si intersecano grandi trovate registiche, che fanno della messa in scena de Le Rane una mediazione culturale audace fra adesione ai testi originali greci e fruibilità per un pubblico di diversa consapevolezza e preparazione. 

Le Rane di Aristofane gracchiano al ritmo dei SeiOttavi, gruppo che canta a cappella incarnando un coro d'avanguardia, inatteso e dominante la scena. 

Eschilo ed Euripide, quasi un Mario Biondi e un novello emulo di Federico Fellini, conquistano la cavea creando un'altra coppia di comicità involontaria che sovrascrive sul solco dei due comici dichiarati.

Testo greco, freschezza della traduzione, scenografie fungibili e di effetto uniscono la loro forza a quella dell'ingresso in scena della telecamera e di uno schermo televisivo gigante, che permettono di imprimere i momenti topici con grandi trovate tecnologiche. 

Unica pecca? Forse la durata, un'ora e cinquanta minuti, tuttavia necessari per dipanare un racconto antico, fatto di sguardo ironico alla Democrazia, una cosa inventata da quelli che cambiano partito ogni due mesi. 

Il finale, pasoliniano, alza, con un solo tocco d'ala, il tono della commedia, dove a giganteggiare è il regista. Giorgio Barberio Corsetti. 

Foto di Franca Centaro e Gianni Luigi Carnera. 

Giuseppe Savà
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1505383848-3-peugeot.jpg