Attualità Chiaramonte Gulfi 05/07/2017 10:22 Notizia letta: 1570 volte

Chiaramonte: s'insedia il nuovo consiglio comunale

La pacificazione
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/05-07-2017/chiaramonte-sinsedia-consiglio-comunale-500.jpg

Chiaramonte Gulfi – Il nuovo consiglio comunale di Chiaramonte si è finalmente insediato. Ieri, 4 luglio, la seduta si è svolta nell’inedita location della Sala Sciascia: qui, sindaco e neo consiglieri hanno giurato di servire la comunità e sono stati eletti anche presidente del consiglio e vice presidente. Annunciamo subito che non ci sono state sorprese. I numeri della nuova riforma elettorale hanno consegnato il premio di maggioranza a Sebastiano Gurrieri, vincitore delle elezioni, che si porta a casa otto consiglieri.

I suoi quattro assessori si sono dimessi dalla carica di consigliere e quindi, al loro posto, sono subentrati gli ultimi membri della squadra di Gurrieri rimasti fuori: Dario Giardina, Giancarlo Gurrieri, Giovanni Salerno e Vito Pavone. Il team Gurrieri, dunque, è tutto in consiglio.

Ma non solo. Gurrieri si porta a casa anche il presidente del consiglio, Alessia Puglisi, e il vice presidente, Giancarlo Gurrieri. Nessuna sorpresa: i giovanissimi presidente e vice sono stati eletti con un plebiscito di voti provenienti dal loro gruppo e quattro schede bianche provenienti dall’opposizione, che rinuncia ad indicare eventuali nomi. Capogruppo del gruppo Liberiamo la città, Elvira Ballato. Il gruppo che fa capo a Gurrieri, dunque, non stupisce: era già tutto scritto da settimane. Qualche riflessione, invece, merita l’opposizione costituita dal gruppo che fa capo a Mario Cutello.

Così come prevede la nuova legge elettorale, entra di diritto come capo dell’opposizione il candidato sindaco arrivato secondo, in questo caso Mario Cutello. Al suo fianco, il pluri-decennale consigliere Salvatore Occhipinti, un evergreen del consiglio comunale di Chiaramonte, la giovane Laura Lancia e Giovanni Garretto detto “Jimmy”, che ha potuto prestare giuramento solo dopo le dimissioni di due consiglieri che sarebbero dovuti subentrare per ordine di voti: Giovanni Noto e Vito Alescio. Noi siamo certi che Giovanni Noto e Vito Alescio si siano dimessi per motivi personali, anche se avevano avuto la fiducia di 190 persone l’uno e 168 l’altro, rispettivamente. Mario Cutello, tiene a precisare quale sarà la linea che seguirà la sua opposizione: “Noi non vogliamo intralciare i lavori del consiglio. Il nostro ruolo sarà quello del controllo. Noi siamo certi di parlare con persone oneste. La campagna elettorale è finita.

In questo momento dobbiamo stare tutti uniti”.  Il clima, dunque, è quello della pacificazione: basta opposizioni che si oppongono. Le prime parole del presidente del consiglio, Alessia Puglisi, sono invece un augurio per sé stessa: “Spenderò tutte le mie forze per attuare al meglio il mio ruolo. Il ruolo del presidente è anche quello di stimolare delle riflessioni”. Il sindaco Gurrieri, dopo il giuramento, si sofferma a parlare per qualche minuto sulla questione degli incendi e spiega che farà di tutto per far sì che Regione si attivi affinchè venga elargito, soprattutto, un contributo economico a chi ha perso le aziende e la casa e, inoltre, chiederà in tempi brevi che siano attuati dal corpo forestale i lavori di bonifica.

Poi, il consigliere Cutello, propone di redigere una mozione d’indirizzo che dia forza a tutto il consiglio su questa vicenda. Il presidente, dichiara un laconico “Ne prendo atto”. Tanto per far capire a tutti quale sarà il clima delle prossime sedute. 

Irene Savasta
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1505383848-3-peugeot.jpg